In questa epoca di bambini e ragazzi (e adulti) sempre più attaccati a smartphone e tablet, molte famiglie sentono forte l’esigenza di trovare modi positivi, divertenti e accattivanti per passare del tempo di qualità insieme ai propri figli. Il gioco da tavolo può essere uno di questi modi.
Matera Gioca 2021, serve proprio a questo.
Gli animatori di Zio Ludovico odv, spiegheranno a tutti cos’è un gioco da tavolo e subito vi faranno giocare con giochi moderni che è uno strumento di creazione e potenziamento di relazione famigliare. Il gioco in generale, ed il gioco da tavolo in particolare, ha una forte connotazione di integrazione sociale. Unisce e fa divertire persone di tutte le età. Inoltre, ha una forte valenza educativa (e non solo) dimostrando che nella vita si può arrivare secondi e abituando al rispetto di regole .
L’associazione Zio Ludovico per la diffusione del gioco da tavolo, Zio Ludovico, ha programmato un percorso di eventi ludici denominato “Matera Gioca nei Quartieri” con l’obiettivo di far incontrare attraverso il gioco persone di tutte le età. Il programma, patrocinato dal comune di Matera è inserito nell’Estate Materana 2021.

Luogo comune vuole, che il gioco da tavolo venga inteso come uno strumento da bambini o ragazzi, o magari da utilizzare solo nei periodi “natalizi” invece, è proprio giocando insieme e sempre, che sia l’adulto sia il bambino ne assaporano appieno le potenzialità ricreative, didattiche, educative, socializzanti e infine anche divertenti del gioco. E non c’è cosa migliore d’imparare senza sapere che si sta imparando.
I giochi da tavolo che si useranno saranno moderni, veloci da spiegare e da capire, didatticamente utili, divertenti e di breve durata. Alcuni richiederanno piccoli sforzi di concentrazione e/o ragionamenti logico-matematici superabili tranquillamente da bambini di 4-5 anni. Chiunque verrà coinvolto ed invitato a “giocare” ai tavoli da gioco messi a disposizione da Zio Ludovico e dai suoi collaboratori. Ad ogni tavolo personale specializzato, spiegherà il gioco e resterà a disposizione per tutta la partita, intervenendo al bisogno. Il pubblico giocante, si meraviglierà nel constatare con quanta facilità il gioco da tavolo si sostituirà a quello elettronico, che sempre più connette dividendo. Imparerà a divertirsi anche arrivando secondi, rinforzando il valore del rispetto delle regole. Scoprirà così, quanto sia facile stare bene con gli altri, a prescindere dall’età, dal ceto sociale o dagli interessi.
L’iniziativa nei quartieri di Zio Ludovico, innovativa ed unica nel suo genere in Italia, introduce il gioco di società ovunque, che tende a dialogare anche con gli ultimi della società, lontani dai centri di mondanità e ricchezza. L’idea è usare il gioco da tavolo come strumento pluridisciplinare, che introduce il pubblico giocante ad un mondo nuovo, e che sempre più viene utilizzato come supporto alla didattica nelle scuole.
Il gioco in generale, e quello da tavolo in particolare, ha un altissimo potenziale educativo in termini di acquisizione di conoscenze, abilità e competenze, di sviluppo dell’identità, di relazioni sociali e di interiorizzazione delle regole e dei valori. E’ anche un’inesauribile fonte di motivazione all’apprendimento, elemento di fondamentale importanza per rafforzare il benessere e il senso di autoefficacia del bambino.
Il progetto che si vuole presentare, oltre ad essere puro intrattenimento e divertimento per famiglie e cittadini liberi, mira a sperimentare nuove strategie di intervento per problematiche legate al ritiro sociale e al gaming disorder che si sono acuite anche a causa della pandemia da COVID-19.
Le principali azioni sono:
• attività ludica di ludoteca con giochi da tavolo
• laboratori ludico-educativi
• sportello psicologico
Nel periodo della pandemia i giovani sono stati chiamati ad una prova di resilienza non indifferente, si sono confrontati con responsabilità e sacrificio, rimanendo in casa in un momento della vita che sarebbe normalmente proiettato verso il “fuori” e rinunciando quindi all’esplorazione e alla relazione con il gruppo. Il ritiro sociale è una delle più significative manifestazioni del disagio adolescenziale odierno.
Attraverso il gioco da tavolo, vogliamo sperimentare l’incontro e la relazione, introducendo i ragazzi ad un’attività positiva e costruttiva con l’obiettivo di incrementare le capacità sociali e relazionali di chi in questo momento è più in difficoltà.
• Favorire un’aggregazione positiva e creare nuovi canali di aggancio con giovani che vivono in condizione di disagio
• Favorire nuovi strumenti di intervento per il lavoro con gli adolescenti e i pre-adolescenti
• Sviluppare competenze sociali e relazionali volte a contrastare l’isolamento sociale tra i giovani
• Creare un aggancio e una opportunità operativa con le famiglie e i servizi per accogliere eventuali situazioni critiche
• Fornire uno sportello di ascolto psicologico online e telefonico per le famiglie a rischio disagio

Verrà creato, in appoggio e sinergia con la ludoteca mobile, uno sportello di ascolto psicologico per ragazzi e famiglie che presentano casi a rischio di disagio sociale al quale, lo strumento ludico, può portare beneficio. Allo sportello si potrà accedere sia attraverso un numero telefonico dedicato al quale potersi rivolgere con discrezione come indicato nella locandina del Pronto Intervento Ludico allegato.

George Bernard Shaw affermava che l’uomo non smette di giocare perché invecchia, ma invecchia perché smette di giocare. Zio Ludovico ha fatto suo questo mantra, e lo vive e mette in opera attraverso tutti suoi eventi.
Noi vi stiamo offrendo la ricetta per l’eterna giovinezza!|
Accorreteee! Venite a Giocare!!

Per prenotare una data nella vostra città, o per invitarci nelle scuole o per animare diversamente una festa di compleanno, scrivete a ZIOLUDOVICO@GMAIL.COM o scrivete sui canali social di Zio Ludovico

Gli orari e le date del programma potrebbero subire variazioni per cause indipendenti all’organizzazione e tutte le date con i luoghi prestabiliti, li trovate in locandina allegata.




Fonte: SassiLive – Read More