In occasione della festa della mamma il Dipartimento Pari Opportunità, Famiglia e Valori non negoziabili di Fratelli d’Italia e il Coordinamento di Fratelli d’Italia della provincia di Matera hanno organizzato questa mattina l’iniziativa dal titolo “Viva la Mamma”. E’ stato allestito un gazebo in piazza Vittorio Veneto, con esposizione di uno striscione nel quale era riportato lo slogan dell’iniziativa: “Viva la mamma: sostenere la maternità per festeggiare davvero”.

Al gazebo erano presenti il consigliere regionale Gianmichele Vizziello, il consigliere comunale Augusto Toto, i componenti del Dipartimento Pari Opportunità, Famiglia e Valori non negoziabili di Fratelli d’Italia di Matera, Erminia Dadamo e Raffaella Calia, iscritti e simpatizzanti.

Erminia D’Adamo ha dichiarato: “Quest’anno la festa della mamma è un po’ particolare e diversa dal solito: nell’anno della pandemia, secondo il Rapporto “Le equilibriste: la maternità in Italia nel 2021”, diffuso da Save the children per la festa della mamma, 249 mila donne nel corso del 2020 hanno perso il lavoro, di cui ben 96 mila sono mamme con figli minori. Sono proprio le mamme che, a causa della necessità di seguire i bambini più piccoli, sono state costrette a rinunciare al lavoro o sono state licenziate. A ciò si aggiunge che il 27% delle donne lascia il lavoro dopo il primo figlio dedicando alla casa e ai figli più del doppio del tempo del compagno”.

Al banchetto abbiamo voluto esporre le proposte di Fratelli d’Italia, sintetizzate in dieci punti, che mirano tutte a favorire l’occupazione femminile e a sostenere le imprese che assumono attraverso misure importanti, tra le quali vanno menzionate l’aumento delle indennità e la tutela della maternità, l’apertura di un numero elevato di asili nido sul territorio, la riduzione dell’IVA al 5% per i prodotti della prima infanzia e la previsione di sgravi fiscali per l’acquisto di beni necessari ai bambini, l’introduzione di un quoziente familiare”.

Michele Capolupo

La fotogallery  dell’iniziativa (foto www.SassiLive.it)



 

Fonte: SassiLive – Read More