Il 30 aprile scorso è stata conferita la laurea honoris causa in Scienze della Difesa e della Sicurezza a Vincenzo Gorrasi, Presidente dell’Associazione Nazionale Carabinieri sezione di Villa d’Agri. Glie l’ha conferita l’Istituto Internazionale delle Scienze Sociali con sede a Cagliari.

Contattato dalla nostra redazione il Pres. Gorassi ha espresso gratitudine nei confronti del Rettore dell’Istituto e del Presidente del Polo Accademico. Ecco le sue parole:

“Desidero esprimere la mia gratitudine al prof. Costantino Mazzanobile, Rettore magnifico dell’Istituto Internazionale delle Scienze Sociali e al dott. Silvio Siciliano, Presidente coordinatore del Polo Accademico Internazionale , per avermi voluto conferire la laurea honoris causa in Scienze della Difesa e della Sicurezza.

Inutile nascondere la mia emozione nel ricevere questa onorificenza, che voglio dedicare a tutti coloro che mi sono stati e sono vicino, ma soprattutto in questo momento il mio pensiero va a tutti coloro che in questi anni mi hanno aiutato a portare con generoso impegno un sorriso a persone e famiglie in difficoltà. Lo abbiamo fatto e continueremo a farlo in maniera gratuita, volontaria e con spirito di solidarietà, convinti che solo attraverso il riconoscere l’altro come fratello è possibile cambiare il mondo e costruire una società migliore.

Continua  Gorassi – “La vita è fatta di presenza, di opportunità, di scelte e noi abbiamo fatto la nostra scelta: aiutare anziani e bambini di ogni etnia, razza e religione. Questa è la nostra missione, perchè se è vero che gli anziani rappresentano il nostro passato è anche vero che i bambini rappresentano il futuro della nostra vita e dell’umanità intera e per questo vanno accuditi, ascoltati, coccolati, sostenuti nei loro bisogni e accompagnati nella realizzazione dei loro desideri, non fosse altro per evitare loro esperienze negative come la discriminazione razziale o religiosa o la disuguaglianza sociale che spesso alimenta conflitti dove è difficile potersi incontrare e dialogare

“Vi ringrazio ancora a nome di tutti, dei bambini e dei volontari per questo riconoscimento – conclude Vincenzo Gorassi –  che rappresenta per me uno stimolo in più per andare aventi nel tentativo di creare nuovi modi e nuovi spazi per aiutare il prossimo.”

Fonte: La Gazzetta della Val d’Agri – Read More