“Si è appena concluso l’incontro al Ministero delle Imprese e del Made in Italy alla presenza del Ministro Urso, del Ministro del Lavoro Calderone e del capo di gabinetto della Presidenza del Consiglio Caputi per la vertenza Tim”, è quanto dichiara Stefano Conti Segretario Nazionale Ugl Telecomunicazioni.

“Abbiamo ribadito le nostre osservazioni – prosegue Conti – per la garanzia piena della tutela occupazionale, potendo continuare  ad utilizzare misure di uscita dal mondo del lavoro non traumatiche, riconversioni professionali per la digitalizzazione delle competenze ed un generale riassetto del Settore, con particolare attenzione a monitorare il fenomeno delle continue delocalizzazione all’estero delle attività di call center. Il ministro Urso ha dichiarato che si sta lavorando per risolvere il problema occupazionale dei call center in Calabria e Sicilia per mezzo di nuove attività di digitalizzazioni della Pubblica Amministrazione, mentre il ministro Calderone ha confermato che sono allo studio provvedimenti specifici per finanziare la formazione ed il Fondo di Settore bilaterale delle Tlc. Le richieste sindacali –  conclude Conti -, di avviare in tempi rapidi dei tavoli di confronto, sono state accolte dal Governo che ha dato la disponibilità a convocare le OO.SS. per definire la gestione degli strumenti di crisi del comparto Tlc ed un riassetto degli ammortizzatori sociali utilizzabili”.

L’articolo Vertenza Tim, Ugl: “Si avviano tavoli di confronto con sindacati di categoria” proviene da SassiLive.

Fonte: SassiLive – Read More