Sono 1.695.127 le dosi di vaccino anticovid somministrate sino ad oggi in Puglia (dato aggiornato alle ore 17). E’ stato somministrato il 96,1% delle dosi consegnate. La Puglia, secondo i dati del Governo nazionale, è così la prima regione per percentuale di somministrazioni sulle dosi consegnate (1.763.955) dalla Struttura commissariale.

Tra oggi e domani sarà vaccinata l’intera popolazione delle Isole Tremiti (Fg), che saranno così covid free.

Stamattina è stato infatti allestito nel poliambulatorio dell’isola di San Domino un presidio vaccinale mobile della Difesa, in collaborazione con la ASL Foggia.

Sono 135 le persone di età compresa tra 18 e 59 anni che, da programma, hanno ricevuto oggi il vaccino sull’isola di San Domino, nel Presidio vaccinale allestito dalla Difesa, in collaborazione con la ASL Foggia.

Altre 135 persone saranno vaccinate domani.

Si concluderà, così, la vaccinazione della popolazione delle Isole Tremiti, già avviata dalla ASL Foggia che, nelle scorse settimane, ha vaccinato con prima e seconda dose le 124 persone ultrasessantenni residenti.

Le somministrazioni sono state effettuate dal team sanitario della Marina Militare composto dall’Ufficiale Medico Sottotenente di Vascello (SAN) Alessandra Atzeni e dai Sottoufficiali Infermieri Giuseppe Azzarone e Rocco Ricchetti, con il supporto degli assistenti sanitari del Servizio di Igiene Pubblica della ASL Foggia, Vittorio Bramante e Michele Martino.

Le attività di supporto logistico sono state garantite dal Dipartimento di Prevenzione della ASL e dal coordinatore Antonello Curiale.

L’iniziativa rientra nell’ambito del recente Piano di vaccinazione delle Isole Minori e dell’operazione “Eos”, voluta fortemente dal Ministro della Difesa, on. Lorenzo Guerini e condotta con la regia del Comando Operativo di vertice Interforze della Difesa.

L’attività è stata coordinata dall’Ufficiale Coordinatore Regionale per la Puglia, il Capitano di Vascello (SAN) Salvatore Mendicini.

“La campagna vaccinale di questi due giorni – dichiara il direttore generale della ASL Foggia Vito Piazzolla – ci permette di rendere ‘bianche’ queste splendide isole. Ciò consentirà un avvio sereno e in sicurezza della stagione turistica”.

Link video immagini vaccini alle Tremiti http://rpu.gl/yIUv2

 

Link video dichiarazione dg Piazzolla http://rpu.gl/tkiHA

 

ASL BARI

 

Sono 8.800 le somministrazioni eseguite da centri vaccinali della ASL Bari l’11 maggio scorso. Tra queste 3.358 prime dosi e 5.442 seconde, comprese 5.174 inoculazioni effettuate dai medici di Medicina generale.

Nella giornata di oggi, con i primi 815 59 e 58enni sottoposti a vaccinazione, in diversi hub sono state avviate le sedute dedicate agli under 60 e nei prossimi giorni si proseguirà compatibilmente con le riserve di vaccino disponibili. Sempre oggi, alle ore 15, sono state già registrate 5.956 vaccinazioni in favore di categorie prioritarie.

Prosegue parallelamente la somministrazione della seconda dose di vaccino al personale scolastico e alle Forze dell’Ordine e altri Corpi dello Stato. Sinora sono stati somministrati a docenti e non docenti 36.848 vaccini, di cui 29.989 prime dosi e 6.859 seconde, mentre agli appartenenti a Forze di Polizia, Forze Armate, Vigili del Fuoco e Polizia Penitenziaria sono state destinate complessivamente 8.358 dosi, di cui 914 seconde dosi.

 

POLICLINICO BARI

 

Il Policlinico di Bari continua la campagna di vaccinazione dei pazienti fragili. Oggi sono state effettuate circa 550 somministrazioni di seconde dosi per i pazienti in cura presso le cliniche neurologiche.

 

ASL BRINDISI

 

Circa 3.000 le vaccinazioni in programma oggi nella Asl di Brindisi, per la maggior parte riservate a soggetti fragili. In calendario, tra l’altro, sessioni di recupero per soggetti di varie fasce d’età che per condizioni di salute non sono stati vaccinati con AstraZeneca. Tra le somministrazioni della giornata, 750 sono per persone di 58 e 59 anni, nei centri di Brindisi (Marconi-Flacco), Mesagne e Conforama-Fasano.

 

ASL BT

 

Continua senza sosta la vaccinazione di tutte le fasce interessante anche nella Asl Bt: oggi è cominciata come su tutto il territorio regionale anche la vaccinazione dei cittadini di età compresa tra i 59 e i 50 anni. A Barletta come da programma è cominciata la vaccinazione dei caregiver dei pazienti trapiantati, in attesa di trapianto o dializzati. In questi giorni sarà completata anche la somministrazione delle seconde dosi per il personale della scuola. Incessante anche la vaccinazione dei pazienti fragili a cura del medici di medicina generale.

 

ASL FOGGIA

 

Sono 268.084 le somministrazioni effettuate in provincia di Foggia dall’avvio della campagna vaccinale anti COVID. Di queste, 191.796 sono le prime dosi e 76.288 le seconde.

Dettaglio somministrazioni: le persone ultraottantenni che hanno ricevuto la prima somministrazione sono 36.448; di queste, 30.891 hanno ricevuto anche la seconda dose.

Inoltre: hanno ricevuto la prima dose di vaccino 44. 155 persone di età compresa tra 79 e 70 anni e, di queste, 7.771 anche la seconda; hanno ricevuto la prima dose 49. 045 persone di età compresa tra 69 e 60 anni e, di queste, 9.211 hanno ricevuto anche la seconda; hanno ricevuto la prima dose 34.015 persone estremamente vulnerabili e, di queste, 11.190 hanno ricevuto anche la seconda; hanno ricevuto la prima dose 12.374 caregivers/familiari conviventi e, di questi, 5.002 hanno ricevuto anche la seconda dose.

I medici di medicina generale, ad oggi, hanno effettuato 68.090 somministrazioni.

Oggi, presso l’IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo sono stati vaccinati, tra prime e seconde dosi, 71 pazienti estremamente vulnerabili e 52 caregivers/familiari conviventi.

 

POLICLINICO RIUNITI FOGGIA

 

Al Policlinico Riuniti di Foggia presso il Poliambulatorio Vaccinale dell’UOC Igiene del plesso D’Avanzo, fino alle ore 17.00 di oggi, mercoledì 12 maggio, sono state vaccinate 431 persone: 249 con condizioni di vulnerabilità, 101 conviventi di pazienti ad alto rischio, 57 adulti di 60 anni di età e più.

 

ASL LECCE

 

Prosegue a pieno ritmo la campagna di vaccinazione antiCovid nella ASL Lecce, negli hub, nei centri sanitari e da parte dei medici di medicina generale: circa 6000 le vaccinazioni effettuate nella giornata di ieri.

Raggiungono quota 329014 – di cui 225268 prime dosi – le vaccinazioni effettuate finora. Oggi sono ripartite le vaccinazioni della fascia 69-60 anni e partite quelle della fascia 59/50.

99790 le dosi – di cui 55304 prime dosi – quelle somministrate agli ultra80enni (copertura vaccinale rispetto alla popolazione del 90,89 %); 82391 le dosi – di cui 69025 prime dosi – quelle somministrate alle persone della fascia 79/70 (copertura vaccinale rispetto alla popolazione del 83,2%) e 48039 – di cui 36818 prime dosi – quelle somministrate alle persone appartenenti alla fascia 69/60 (copertura vaccinale rispetto alla popolazione del 37,12 %).

Prosegue la vaccinazione con prime e seconde dosi dei pazienti fragili, da parte dei medici o dei centri di cura, in base alla patologia: sono 43710 le dosi – di cui 32796 prime dosi – quelle finora somministrate a persone vulnerabili per patologia.

Circa 10mila le seconde dosi somministrate al personale della scuola. A quota 40745 le vaccinazioni ad opera dei medici di medicina generale.

 

ASL TARANTO

 

Procede a pieno ritmo la campagna di vaccinazione in Asl Taranto. In mattinata, negli hub vaccinali dell’intera provincia sono stati somministrati oltre 1800 prime dosi di vaccino, così distribuiti: a Taranto 358 presso lo SVAM (di cui 25 richiami) e 256 al PalaRicciardi; 221 dosi a Martina Franca, 214 dosi a Grottaglie, 233 dosi a Manduria, 250 dosi a Massafra, 290 dosi presso l’hub di Ginosa.

Nel pomeriggio di ieri, invece, sono state somministrate quasi 2mila dosi di vaccino così ripartiti: a Taranto 309 dosi allo SVAM, 199 al PalaRicciardi e 190 presso la scuola Moro; 248 dosi a Martina Franca, 270 a Grottaglie, 421 a Manduria, 215 a Massafra e 245 dosi a Ginosa. Fino a stamane, dall’inizio della campagna vaccinale, in Asl Taranto oltre 245mila persone hanno ricevuto il vaccino anti-Covid, dei quali oltre 73mila hanno completato interamente il ciclo vaccinale.

Fonte: SassiLive – Read More