L’Adiconsum, la Federconsumatori e l’ADOC di Matera esprimono il proprio disappunto in merito alla tariffazione della sosta e sulle multe ZTL comminate in grande quantità ai danni di automobilisti e residenti.

In una nota inviata al Sindaco di Matera le Associazioni dei Consumatori evidenziano la necessità di avere spiegazioni sia sul funzionamento del Piano della Mobilità che causa aggravi di spese a seguito delle sanzioni elevate ai danni dei cittadini.
Ultime quelle comminate in data 4 marzo alle auto in sosta vietata parcheggiate nei pressi dell’ospedale di Matera dove erano in corso le vaccinazioni alle persone ultra ottantenni, tra l’altro alcune con difficoltà di deambulazione e che dovevano percorrere un lungo percorso a piedi per raggiungere le postazioni indicate per le vaccinazioni dalle aree di parcheggio limitrofe.
Le sanzioni, seppur legittime sono ingiuste fino a configurarsi in una forma di vessazione per i cittadini, soprattutto in questa difficile e perdurante congiuntura determinatasi a seguito della pandemia.
Adiconsum, Adoc e Federconsumatori ritengono doveroso un atto di responsabilità da parte del Comune per venire incontro alle esigenze dei cittadini senza aggiungere problemi e preoccupazioni ad una situazione già di per sé estremamente difficile.
Adiconsum, Adoc e Federconsumatori di Matera, con la presente chiedono un confronto con l’Amministrazione Comunale, ai sensi della legge n.244 del 24/12/2007, per conoscere e definire le misure che l’Amministrazione intende adottare a garanzia dei diritti dei cittadini consumatori ed utenti ed in particolare sulle seguenti argomentazioni:
– prevedere lungo l’asse via Annunziatella – via XX Settembre – via Lucana, dove insistono attività commerciali, prevedere per i parcheggi in superficie, una prima fascia oraria (anche di 30 minuti) a disco orario. A seguire tariffe modulate in aumento per le zone in avvicinamento al centro storico;
– riduzione delle tariffe per il rilascio dei permessi e/o abbonamento con tariffazione che sia commisurata al reddito con il meccanismo dell’ISEE;
– interscambiabilità del grattino tra le aree di parcheggio;
– una politica di incentivazione dell’utilizzo del trasporto pubblico locale collegato all’utilizzo dei parcheggi scambiatori da compiersi attraverso l’applicazione di tariffe agevolate e ridotte.
Tutte le osservazioni rientrano nella Carta dei Servizi prevista dalla legge 244/2007 art.2 comma 461.
Tutto ciò premesso , si invita il Sindaco a convocare un incontro urgente ed a sospendere tutte le multe inviate e non ancora pagate, nell’auspicio di incontrare una buona ragione di tolleranza e buona dose di buon senso negli operatori della Polizia Locale

 

Fonte: SassiLive – Read More