Senza pace non c’è poesia, rinascita anche culturale per Paesi martoriati da una lunga e, per alcuni, incomprensibile guerra, come quella che sta devastando l’Ucraina. A farne le spese i civili, prima di tutto, ma anche luoghi di incontro come scuole, chiese, teatri, pinacoteche, biblioteche, un patrimonio distrutto dalle bombe come accaduto a Odessa, la […]

Fonte: Giornalemio.it – Read More