Lampadine a led posizionate a terra per delimitare gli spazi distanziati nel rispetto delle norme anti Covid, luci simbolo di rinascita e di ripartenza ormai alle porte visto che dal 10 maggio anche la Basilicata sarà in zona gialla e nei ristoranti si potrà cenare all’aperto fino alle 22, in attesa di uno slittamento dell’orario del coprifuoco. Assoturismo, Assoristoratori, Assohotel, Confesercenti, Confguide, Ode, Associazione B&B Matera, Fiavet Campania-Basilicata, Confapi Matera, Cna, Confartigianato, CAM (Consorzio Albergatori Matera) e Confindustria Basilicata sono le associazioni di categoria che hanno deciso di sostenere l’iniziativa della filiera turistica promossa questa sera in piazza Vittorio Veneto a Matera. Una manifestazione statica per invitare tutti a rispettarsi e ripartire insieme. Significativa la presenza anche del sindaco di Matera, Domenico Bennardi e di alcuni componenti della sua giunta.

Michele Capolupo

Di seguito le richieste degli operatori turistici che saranno sottolineate durante la manifestazione a Matera:

Dopo 426 giorni le attività del comparto turistico sono ancora chiuse.

L’indice Rt non può essere un dato determinante per la chiusura delle attività, visto che il suo andamento che varia a prescindere dalle restrizioni applicate al nostro settore.

Il tasso di contagiosità ancora così elevato nella nostra Regione, con una conseguente ricaduta nel nostro settore, è un evidente fallimento delle istituzioni nella gestione dei controlli sul territorio.
Accelerazione sulla campagna vaccinale.
Ristori insufficienti.
Prolungamento degli ammortizzatori sociali anche dopo la riapertura.
Accesso al credito garantito interamente dallo Stato a tasso zero e di durata di almeno 15 anni.

La fotogallery della manifestazione della filiera turistica (foto www.SassiLive.it)
















Fonte: SassiLive – Read More