Un referendum per l’annessione della città di Matera alla Puglia. E’ la prima iniziativa della neonata associazione Matera Terra d’Otranto presentata questa mattina in conferenza stampa all’hotel San Domenico dai promotori  Corrado Danzi e Tito Di Maggio, già senatori eletti nel collegio di Matera.

“L’uovo di Pasqua di Matera per Potenza” è lo slogan coniato per il lancio dell’associazione che non si pone come obiettivo quello di partecipare all’imminente campagna elettorale per il rinnovo del Consiglio regionale della Basilicata.

“Il nostro – spiegano i due senatori – è un progetto che ha come scopo quello di stimolare il protagonismo della città con azioni dirompenti che riteniamo necessarie per consentire a Matera di ricevere le attenzioni che merita e che possono consentirle di accelerare e amplificare i suoi processi di sviluppo. Non si tratta di provocazioni ma di vere e proprie azioni che intendiamo concretizzare senza ulteriori indugi e senza soste fino all’obiettivo finale”.

La prima azione sarà quella di raccogliere le 50 firme necessarie per presentare al Comune la richiesta di un referendum per l’annessione di Matera alla Puglia, tenuto conto delle caratteristiche naturali e culturali del nostro territorio. Il referendum richiede la sottoscrizione di 5000 firme e i promotori contano di concludere l’operazione prima dell’estate.

Michele Capolupo

La fotogallery della conferenza stampa (foto www.SassiLive.it)




L’articolo Referendum per annessione Matera alla Puglia, prima iniziativa associazione “Matera Terra d’Otranto” presentata da Corrado Danzi e Tito Di Maggio: report e foto proviene da SassiLive.

Fonte: SassiLive – Read More