Presentato questa mattina nella sede dell’associazione Adoc Basilicata a Potenza il progetto regionale Digitalmentis.

Digitalmentis è un progetto pilota sperimentale, finanziato dal MIMIT, in materia di educazione digitale dei consumatori adulti e si pone l’obiettivo di consentire agli over 65 e alle persone fragili di accedere ai servizi digitali e utilizzare la tecnologia informatica consapevolmente in sicurezza evitando di incorrere in errori o, peggio, essere vittime di truffe e raggiri.

Durante la conferenza sarà illustrato il programma che prevede i moduli formativi utili al raggiungimento degli obiettivi previsti dal progetto che mira, soprattutto ad elevare il livello delle competenze digitali dei consumatori adulti con particolare riguardo agli over 65 anni e alle persone che si trovino in particolari condizioni di fragilità fisica, economica e/o sociale.

Il progetto ha la durata di 12 mesi sarà realizzato dalle Associazioni di consumatori che lo realizzeranno i molti comuni della Basilicata.

All’Adoc di Basilicata è stato affidato il compito di coinvolgere i cittadini di Potenza e di Rionero in Vulture.

Di seguito i particolari di Digitalmentis, progetto pilota sperimentale del MIMIT (Ministero delle Imprese e del Made in Italy) per l’educazione digitale degli adulti

→Le Risorse a disposizione della Regione Basilicata ammontano ad € 189.092,78.

→La Regione Basilicata, con DGR 454 del 28.07.2023, ha approvato i documenti per la sua candidatura al progetto sperimentale, che vede la partecipazione di 9 Regioni in tutta Italia.

→Le 9 regioni coinvolte nel progetto sono:

§  3 del Nord: Veneto, Liguria, Friuli

§  3 del Centro: Marche, Toscana, Lazio

§  3 del Sud: Abruzzo, Puglia, Basilicata

Per le funzioni di coordinamento è stata individuata la Regione Toscana.

→Il progetto si compone di due parti:

1.    Progetto integrato, a cui partecipano tutte le 9 Regioni, con obiettivi comuni;

2.    Progetto della singola Regione partner.

→I progetti sono stati approvati dal MIMIT a fine dicembre 2022.

Le attività progettuali sono state avviate a gennaio 2023 con riunioni tra le Regioni e il con il MIMIT.

 

DIGITALMENTIS

→il Dipartimento per la trasformazione digitale (DTD) della Presidenza del Consiglio dei Ministri coordina le attività

→ Obiettivi del progetto:

a) sensibilizzare la popolazione sui vantaggi dell’utilizzo degli strumenti digitali e sull’importanza di un uso consapevole della rete;

b) rafforzare le competenze digitali dei consumatori e utenti;

c) formare facilitatori digitali per fornire assistenza alle persone over 65 e fragili.

d) costruire un sistema di Centri di riferimento per la cittadinanza;

e) abbattere il divario digitale nell’accesso ai servizi pubblici digitali per i più fragili e over 65;

→Le attività previste:

1)    Produrre il materiale didattico;

2)    Formare i facilitatori digitali;

3)    Alfabetizzare i cittadini;

4)    Assistere i cittadini per usare i servizi digitali.

→Gli strumenti:

§  video-lezioni;

§  video-pillole per un’informazione smart;

§  video-tutorial di approfondimento per i consumatori;

§  eventuali testi di approfondimento.

 

→Gli argomenti:

•      La cyber-security (navigare in sicurezza su internet);

•      La privacy e i cookies;

•      Identità digitale;

•      L’accesso ai servizi digitali;

•      L’accesso web ai servizi pubblici;

•      I reclami per i disservizi sui siti;

•      e-commerce (come acquistare in sicurezza);

•      I pagamenti digitali;

•      Le frodi informatiche.

→Gli operatori:

•      Docenti, o “Facilitatori-Formatori”;

•      Tutor, o “Facilitatori-Operatori”;

•      Docenti (organizzare e gestire la formazione).

→Il progetto Digitalmentis verrà attuato in sinergia con l’iniziativa strategica nazionale «Repubblica Digitale» nell’ambito della Misura 1.7.2 PNRR, coordinata dal Dipartimento per la trasformazione digitale (DTD) della Presidenza del Consiglio dei Ministri

→I risultati sono misurati con:

§  la Distribuzione dei Punti di facilitazione;

§  Formazione di Facilitatori digitali (Docenti e Tutor);

§  Realizzazione di moduli formativi;

§  Realizzazione di eventi di formazione;

DIGITALMENTIS

→ I risultati sono misurati con:

Cittadini formati/assistiti: il target proposto per la Basilicata è di circa 2.500 cittadini, su un target complessivo del progetto integrato di 40.000.Così come previsto dalla Convenzione tra Regione Basilicata e Soggetti Attuatori del progetto Digitalmentis.

→ Le Associazioni che partecipano al progetto:

ADOC, Adiconsum, Adusbef, Codacons, Confconsumatori, Federconsumatori, Tutor, Unc

→ I  comuni interessati nel progetto sono:

Potenza, Matera, Rotondella, Montalbano Jonico, Pisticci frazione di Marconia, Nova Siri, Bernalda, Policoro, Tursi, Albano, Atella, Avigliano, Filiano, Rionero in Vulture, Pomarico, Pietrapertosa, Castelmezzano, Corleto Perticara, Guardia Perticara, Tricarico, Tolve, Moliterno, Marsicovetere, Calvello, Melfi, Tito, Rivello, Trecchina, Nemoli, Lauria, Senise, Lagonegro, Miglionico, Montescaglioso, Roccanova, Filiano, Venosa, San Mauro Forte, Bernalda, Palazzo San Gervasio.

→Il progetto terminerà il 30 settembre 2024.

→L’ADOC di Basilicata è tra le Associazioni dei consumatori che attua il progetto in Basilicata

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’articolo Presentato il progetto Digitalmentis di Adoc Basilicata: report e foto proviene da SassiLive.

Fonte: SassiLive – Read More