La Giunta regionale, con delibera 973/2020, ha deciso l’erogazione di 5 milioni di euro a sostegno delle attività produttive dei 35 Comuni ricadenti nell’area di competenza del Programma Operativo Val d’Agri. Ne dà notizia l’assessore alle Attività Produttive Francesco Cupparo, con delega al coordinamento del POV, precisando che i criteri di ripartizione sono stati concordati con i sindaci che hanno sottoscritto un documento tecnico-operativo in attuazione dell’annualità 2020-2021 del Progetto Rete Interventi Programma Operativo Val d’Agri-Melandro-Sauro-Camastra.

“Nello specifico – riferisce l’assessore – gli interventi sono rivolti al sostegno delle piccole realtà artigianali e commerciali del comprensorio che, come accade nelle altre aree regionali, continuano a subire le conseguenze fortemente negative della pandemia per gli effetti del lungo periodo di chiusura e del calo di vendite. Le scelte – aggiunge Cupparo – sono avvenute nella più ampia forma di compartecipazione Regione-Comuni che hanno visto i sindaci più volte riuniti al fine di individuare le soluzioni più efficaci e meglio rispondenti alle esigenze degli operatori economici presenti nei rispettivi territori soprattutto in considerazione dell’emergenza Covid 19”.

“Dopo il programma di interventi della scorsa estate considerati strategici a favore delle “Piccole realtà commerciali e artigiani locali dell’area” (6 milioni di euro) e sostegni all’agricoltura (6 milioni di euro), interventi di miglioramento ambientale (forestali) per 2,2 milioni di euro, un programma per cultura, ambiente, lavoro, animazione territoriale, rivitalizzazione centri storici per 4,4 milioni di euro – conclude Cupparo – prosegue pertanto l’attenzione della Giunta regionale per le problematiche di sviluppo e occupazione del comprensorio petrolifero lucano”.
Fonte: Regione Basilicata – News Ufficio Stampa Giunta Regionale – Read More