Si terrà il prossimo 2 febbraio, presso la sede del Parco Nazionale Appennino Lucano Val D’Agri Lagonegrese, il convegno “Il ruolo degli ecosistemi acquatici per la transizione ecologica in Basilicata“.
La giornata di approfondimento, in linea con l’ispirazione del parco e la sua complete aderenza alle politiche per il perseguimento degli obiettivi per lo sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030, sarà animata dagli interventi di Rosita Gerardi, Presidene f.f. PNAL, Giuseppe Luzzi, Direttore PNAL, Antonio Lanorte, Presidente Legambiebnte Basioicata, Antonella Logiurato, Ufficio Parchi e Biodiversità e tutela della natura Regione Basilicata, Antonio Nicoletti, Ufficio Aree Protette e Biodiversità Legambiente Nazionale APS.
Il 2 febbraio, a Marsicovetere, quindi, si celebra la Giornata mondiale delle Zone Umide, World Wetlands Day, dedicata lagune, stagni, laghi, paludi, risorgive. Sono le wetlands, aree chiave per la biodiversità e, cosa meno nota, anche per la nostra sopravvivenza. Sono importanti riserve idriche e ci aiutano a difenderci da eventi meteo estremi come alluvioni e siccità.
La data del 2 febbraio ricorda l’adozione della convenzione omonima per la loro tutela, firmata il 2 febbraio 1971 nella città iraniana di Ramsar. E quest’anno il WWD ha uno speciale significato, in quanto lo scorso anno è stato riconosciuto ufficialmente anche dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Per il PNAL sarà una giornata di approfondimento e presa di consapevolezza, per trasformare sempre di più il territorio in un luogo da preservare e vivere.

Fonte: La Gazzetta della Val d’Agri – Read More