“Il grave incidente stradale accaduto oggi sulla  strada statale 598 Fondovalle dell’Agri in territorio di  Missanello, nel quale ha perso la vita un venticinquenne che si stava recando a lavoro al Centro Oli di Vggiano, ripropone nel modo più drammatico l’inadeguatezza del sistema viario regionale e in particolare dei collegamenti con i maggiori siti produttivi”. È quanto affermano i segretari generali della Cgil Basilicata Fernando Mega e del segretario generale di Potenza, Vincenzo Esposito. “Bisogna intervenire con urgenza per incrementare i livelli di sicurezza sulle strade lucane. Non è questo il primo episodio. A giugno scorso – ricordano – abbiamo pianto  i due operai Stellantis morti in un incidente stradale sulla Bradanica mentre andavano a lavoro a San Nicola di Melfi. Nonostante i nostri continui moniti e richiami sulla necessità di adottare misure urgenti per migliorare la sicurezza di tutta la viabilità che ruota intorno ai poli produttivi lucani, San Nicola di Melfi e i due Centro Oli di Viggiano e Corleto Perticara, su due strade molto pericolose, in ultimo anche per la presenza di cinghiali, chiediamo al governo regionale un monitoraggio costante su queste arterie e di intraprendere le azioni necessarie a ristabilire sicurezza per i pendolari, anche studenti, che ogni giorno percorrono queste strade. Auspichiamo che all’incontro di martedì prossimo del Comitato regionale per la sicurezza, che si riunisce solo dopo le nostre pressanti richieste, si possa finalmente intraprendere un’azione collegiale volta a tutelare la vita e i diritti dei lavoratori e delle lavoratrici”.

L’articolo Morti sul lavoro, Cgil Basilicata: mettere in sicurezza con urgenza le strade lucane proviene da SassiLive.

Fonte: SassiLive – Read More