Il gup di Matera Angelo Onorati ha prosciolto dall’accusa di omicidio colposo “perché il fatto non sussiste” l’ex sindaco di Matera, Raffaello De Ruggieri, in carica dal 2015 al 2020, nell’ambito di un procedimento sulla morte del diciannovenne materano Emanuele Pellegrino, avvenuta il 16 febbraio 2019 in seguito alle gravi ferite riportate in un incidente in cui era rimasto coinvolto il 23 novembre 2018 in via Cererie. L’ex primo cittadino – difeso dall’avvocato Giancarlo Tonelli – era imputato, in concorso con altre persone, con l’accusa di non aver provveduto alla manutenzione del manto stradale.

Intorno alle 19,30 di venerdì 23 novembre 2018 Emanuele Pellegrino, mentre era a bordo di uno scooter Aprila Scarabeo in compagnia di sua sorella, aveva perso il controllo in via Cererie a Matera nei pressi della caserma della Polizia Stradale ed era andato a andato a sbattere contro un palo dell’illuminazione. Entrambi avevano riportato ferite ed era stati trasferiti al pronto soccorso. Ad avere la peggio era stato proprio il conducente, Emanuele Pellegrino. Purtroppo dopo un calvario lungo 83 giorni il giovane materano è deceduto. La presenza di un dislivello del manto stradale in prossimità di un tombino era stata considerata una delle probabili cause dell’incidente.

Michele Capolupo

 

 

Fonte: SassiLive – Read More