Sabato 16 gennaio 2021 alle ore 12 in diretta sulla pagina facebook della Pro Loco di Matera per la rassegna “Materani in Movimento
Dialoghi ai tempi della pandemia” la Pro Loco di Matera presenta l’incontro con Francesco Linzalone.
Per accedere alla diretta: https://www.facebook.com/events/846309932609903

A partire dall’12 dicembre e con cadenza settimanale, la Proloco di Matera organizza degli incontri in diretta su Facebook con persone che vivono e lavorano nella nostra città.
Il progetto “Materani in movimento -dialoghi ai tempi della pandemia“ nasce dal desiderio di Fabiola Masciandaro, cittadina materana e operatrice turistica, di ricreare a tutti gli effetti un “vicinato virtuale”, al fine di coltivare il valore della condivisione con la comunità di progetti innovativi e idee di successo portati avanti da cittadini materani con competenza e caparbietà tra ostacoli e difficoltà di ogni tipo; il progetto nasce quindi per conoscere e conoscersi, gettando le basi di proficue relazioni e nuove progettualità.
La conoscenza di privati cittadini, associazioni e aziende che hanno fatto della loro passione un lavoro, il racconto del loro operato alla comunità partendo da ciò che più li entusiasma, da quello che li “muove”, il coinvolgimento di tutti i concittadini che potranno interagire con domande e commenti in diretta, rappresentano gli elementi fondamentali dell’evento che ha l’ambizione di trasformare la percezione della comunità materana: non più spettatori ma attori nella rivelazione della città e di tutto il territorio.
La Pro Loco di Matera punta in tal modo a valorizzare le migliori energie della città, mettendole in relazione tra loro in una congiuntura economica e sociale difficile e densa di incognite riguardo al futuro.

Siamo ormai alla nona di queste “interviste informali”, in cui la nostra Fabiola Masciandaro coinvolgerà Francesco Linzalone, coordinatore regionale di Slow Food e fiduciario della Condotta di Matera.
Da quando consegue il master dell’olio di Slow Food, è uno dei responsabili della guida olii extravergini.
Con lui andremo a visitare un antico oliveto poco distante da Matera e parleremo della biodiversità olivicola lucana e delle cultivar tipicamente materane, la tarantina e la ghiannara.
L’olivo ha rappresentato da sempre una risorsa importante e caratteristica della nostra regione.
La coltivazione dell’olivo in Italia ha origini remote. La sua presenza nella nostra regione è confermata da reperti archeologici risalenti all’ VI secolo a.C.: pezzi di legno, olive, foglie, noccioli sono stati rinvenuti a Pantanello di Metaponto durante alcuni scavi archeologici rinvenuti dal professor Carter dell’Università di Austin (Texas).
Francesco ci racconterà la storia dell’olivicoltura nel nostro territorio in un luogo inedito che, tra le fronde degli ulivi, lascia scorgere il panorama della Murgia materana e una inesplorata chiesa rupestre.

Diversi gli ospiti già intervistati, tra cui l’artista Paola Di Serio, il dott. Rocco Toscani, Don Angelo Tataranni, la psicologa clinica Rosalia Paradiso, Martina Ripoli proprietaria dell’affittacamere Myricae, Ilenia Melodia autrice del blog Ile’s cafè, l’artista Pino Oliva, Paolo Barbaro dell’azienda metalmeccanica Metalbi Srl e Antonio Cappiello graphic designer autore della locandina di Materani in Movimento e numerosi quelli da ascoltare tra cui Valentina Zattoni, Francesco Vespe, Nino Scarcella, Luca Petruzzellis, Donato Addesso, Claudia Pentasuglia, Antonella D’Ercole, Paola Paolicelli, Anna Maria Cammisa, Paola Cefaliello, Francesco Berardone, Angelo Cannarile, Renato Favilli, Francesco Gallipoli, Rossana Cardinale, Eustachio Muscaridola, Paolo e Andrea Santeramo.

 

Fonte: SassiLive – Read More