“Basilicata alla Bit di Milano, ma dove sono i turisti? Di seguito la nota integrale di Vincenzo Maida del Centro Studi Jonico Drus. Di seguito  la nota integrale

Si concludono oggi i tre giorni della BIT di Milano, ma qualcuno ha mai monitorato i risultati per la nostra regione?

La partecipazione della Basilicata alla BIT di Milano (Borsa Internazionale del
Turismo), tramite l’APT, diversi comuni e le massime rappresentanze regionali, anche quest’anno è stata pubblicizzata con molta enfasi. Ma come negli anni passati non seguirà alcun monitoraggio per verificare quante agenzie turistiche invieranno i  visitatori a soggiornare nei nostri borghi. Cosi nessuna verifica viene fatta per riscontrare gli effetti degli sport pubblicitari relativi all’invito a venire nella regione del gas gratis per tutti. Un’asserzione tutta da verificare.

È facile prevedere che, come negli anni passati, non vi saranno risultati apprezzabili e che il turismo vero si concentrerà a Matera, Maratea e nei villaggi sul mare. Le citate   località ormai si promuovono da sole e sarebbe più opportuno agganciarsi a loro per la promozione delle altre località regionali e i borghi più interessanti, con la realizzazione di servizi navetta, per tentare di intercettare almeno una piccola percentuale dei flussi turistici.

L’industria del turismo non si implementa con l’improvvisazione o l’estemporanea partecipazione ad eventi di carattere internazionale, dove i risultati apprezzabili sono conseguiti da agenzie che hanno una maturata esperienza nel settore e possono contare su strutture ricettive, di cui per ragioni oggettive da noi sono inesistenti nei piccoli comuni. Il turismo “mordi e fuggi”, come è noto, non produce effetti sull’economia dei luoghi interessati.

Anche per questo motivo la maggior parte delle strutture è localizzata nelle regioni del Nord (46,2%), il 28,9% nel Centro e il 24,9% nel Mezzogiorno.

Il turismo è uno dei principali fattori che influenzano l’economia di un paese. Quando il turismo aumenta, può portare molti benefici al paese in termini di occupazione per la popolazione locale e reddito per gli imprenditori e il paese nel suo insieme.

Si prevede che ancora una volta al primo posto la regione che vedrà un aumento maggiore in ambito turistico è il Trentino Alto Adige, luogo scelto da tantissimi viaggiatori che vogliono perdersi nella natura incontaminata delle Dolomiti.

Mentre la città con più turisti in Italia si conferma essere Roma, forse il centro urbano con il maggior numero di visitatori del mondo. Tra le prime otto regioni figurano le regioni del Nord e del Centro, bisogna scendere al settimo e all’ottavo posto per trovare la Campania e la Sicilia. La Basilicata figura tra le ultime.

La partecipazione della Basilicata alla BIT di Milano è stata pubblicizzata con enfasi e con squilli di tromba, come negli anni precedenti, ma calato il sipario se ne parlerà il prossimo anno, senza che nel frattempo accadrà nulla di significativo.


 

L’articolo Maida (Centro Studi Jonico Drus): “Basilicata alla Bit di Milano, ma dove sono i turisti? proviene da SassiLive.

Fonte: SassiLive – Read More