Quando il premier Draghi o il Ministro dell’Istruzione Bianchi hanno parlato di ITS qualcuno in Basilicata ha iniziato a pensare di costituire un ITS lucano. Ma la Basilicata ha già il suo ITS; è la Fondazione di partecipazione Istituto Tecnico Superiore per l’Efficienza Energetica, costituitosi nel 2018.
Grande esempio di resilienza, l’ITS di Basilicata ha terminato, in piena pandemia da Covid19, il suo primo percorso biennale per “Tecnico superiore per la gestione e la verifica di impianti energetici”e, nelle giornate del 5, 6 e 7 maggio 2021, si è svolta la sessione ordinaria degli esami che hanno diplomato i primi 16 super-tecnici lucani.
Un diploma di tecnico superiore con lode, quello di Francesco, il massimo dei voti per Noemi, Giuseppe e Luis, la bella performance di Gianfranco, Federica e Domenico. Il primo ciclo del percorso biennale dell’ITS premia la perseveranza di Cristian, la passione di Marco, l’attenzione di Angelica, Maria Teresa e Antonio, la partecipazione di Stefano, Dario, Giuseppe e Maurizio. Tutti i ragazzi resteranno, per il loro impegno e i loro sacrifici, nel cuore dello staff della Fondazione. Basti pensare che ognuno di loro ha frequentato due anni di formazione (tra aula, laboratori e stage) per otto ore al giorno dal lunedì al venerdì. Come non considerare straordinario questo gruppo di giovani lucani? La loro voglia di mettersi in gioco, la competenza acquisita durante il corso e il loro talento sono stati apprezzati anche dalle aziende presso le quali i super-tecnici hanno svolto il tirocinio tanto che, in almeno la metà dei casi, gli allievi hanno ricevuto proposta di continuare il rapporto di lavoro e, in alcuni casi, hanno accettato ed ora collaborano stabilmente con l’azienda, come liberi professionisti o dipendenti. Tale risultato dimostra che gli ITS sono una reale opportunità di placement.
Il 12, 13 e 14 maggio 2021 toccherà agli ultimi quattro allievi fare gli esami finali, in una sessione suppletiva all’uopo organizzata che, ci auguriamo, porti a 20 il numero di super-tecnici lucani. Il Presidente della Fondazione, Giuseppe Paternò, orgoglioso dei suoi diplomati, è pronto a lanciare il bando del secondo ciclo, per replicare il successo del primo percorso biennale per Tecnico superiore per la gestione e la verifica di impianti energetici “made in Basilicata” ed invita aziende e diplomati a partecipare alle attività di orientamento per conoscere meglio questo strategico strumento per trovare occupazione in Basilicata.

Fonte: SassiLive – Read More