Lunedì prossimo, 6 novembre, comincerà in Basilicata la campagna vaccinale, sia quella antinfluenzale per la stagione 2023-2024, sia quella antinfluenzale, sia quella contro il covid 19. Lo hanno annunciato l’Asp di Potenza, la Regione, la Fimmg e la Federfarma, spiegando che anche quest’anno la campagna “è organizzata con il contributo determinante dei medici di medicina generale” e che l’obiettivo da raggiungere, come avvenuto nel 2022, è quello di “una copertura pari o superiore ad almeno il 75 per cento nei soggetti di età oltre i 65 anni”.
Il vaccino è “già stoccato nei depositi dei centri vaccinali di Potenza, Rionero, Venosa, Villa d’Agri, Lauria e Senise.

La distribuzione avverrà con consegna diretta al domicilio o allo studio del medico di medicina generale che ne avrà fatto regolare richiesta per numero di dosi e tipologia”.  

L’assessore regionale alla Salute, Francesco Fanelli, ha ribadito l’importanza del coinvolgimento nella campagna di vaccinazione di quanti più canali possibili, per raggiungere i cittadini in maniera capillare su tutto il territorio lucano.

 Occorre continuare a fare rete per garantire la prossimità e la tempestività di risposta ai bisogni di salute dei cittadini lucani- ha aggiunto l’assessore- snellendo, come possibile, il carico di lavoro del servizio sanitario”.

Per il direttore sanitario della Asp, Luigi d’Angola, “le positive percentuali di copertura vaccinale raggiunte nell’ambito dell’Azienda sanitaria si pongono a riprova oggettiva che la scelta di investire sui medici ‘di famiglia’ è del tutto consona ai bisogni dell’utenza”. Secondo il segretario regionale della Federazione dei medici di medicina generale, Antonio Santangelo, tenuto conto che “l’infezione da Covid 19 determina una percentuale di decessi che è il doppio rispetto a quelli causati dall’Influenza, la vaccinazione deve essere una scelta consapevole perché qualsiasi vaccinazione è l’unico strumento più efficace per sconfiggere le infezioni”.

Per il Presidente di Federfarma Potenza, Carlo Claps, “grazie al rinnovo dell’accordo tra Regione Basilicata e Federfarma regionale, i cittadini lucani aventi diritto e per i quali la vaccinazione antinfluenzale è fortemente raccomandata e gratuita, potranno recarsi nelle farmacie che aderiscono alla campagna per potersi vaccinare, così come avverrà nelle altre regioni d’Italia”.

 

 

 

Fonte: La Gazzetta della Val d’Agri – Read More