Continua a Rotondella l’attività di valorizzazione del Patrimonio Culturale rappresentato dal sito di Monte Coppolo, dove molti studiosi hanno ipotizzato la città di Lagaria. L’attività, sostenuta dalla Regione Basilicata, vede il Patrocinio dei Comuni di Valsinni e Rotondella. L’obiettivo è quello di raccontare e far conoscere il mito di Lagaria, fondata da Epeo, costruttore del Cavallo di Troia.

“Dopo aver realizzato un sito internet, canali social, realizzato stikers da utilizzare su whatsapp, geolocalizzato e registrato come punto di interesse storico su maps e disegnato i personaggi – racconta Rudy Marranchelli presidente Orto Sociale – siamo passati alla fase di realizzazione di uno spot e un breve docufilm finalizzati a raccontare le vicende del Cavallo di Troia e della fondazione di Lagaria”.

Lagaria fu un’antica città della Lucania (dedicata al mito di Lagaria), situata tra Sibari (allora Sybaris) e Siris-Heraclea (oggi Policoro). La sua collocazione è incerta, l’abitato forse era situato nell’attuale comune di Nocara, o nel territorio comunale di Valsinni o ancora ad Amendolara. Molti studiosi, tra cui Lorenzo Quilici, asseriscono con decisa sicurezza che il sito dell’antica città sia il centro abitato oggi individuato sul Monte Coppolo, a Valsinni, nei pressi del quale Plinio il Vecchio ricordava i famosi e curativi “vini lagarini”, ponendoli nel territorio di Lagaria, non distante da Grumentum.

“Era il 24 aprile 1184 quando Troia venne conquistata. Tra leggenda e mito, la storia – dice Marranchelli – non smette di affascinare, con questi contenuti vogliamo sottolineare il legame di una delle più avvincenti vicende storiche e mitologiche con il territorio lucano. L’attività di ricerca – aggiunge – ci ha permesso di dare il volto alla donna cui deve il nome l’antica città di Lagaria, citata da Licofrone e Strabone; credo che la nostra sia la prima rappresentazione grafica di Lagaria, realizzata dall ‘ illustratrice Dominga Tammone”.

Le riprese del videographer materano Giuseppe Losignore hanno interessato l’Oasi wwf di Policoro, Bosco Finocchio di Rotondella, la Fattoria degli Enotri in agro di Valsinni e naturalmente Monte Coppolo sempre in territorio di Valsinni. Le parti sono state assegnate ad attori locali, Piera Chierico (LAGARIA); Carmine Gentile (EPEO); Francesco Fittipaldi (BASILEIOS); Manuela Truncellito (FAVOLE); Marida Tucci (ATENA) Rudy Marranchelli e Maurizio Fedele (ETTORE e ACHILLE). Costumista Giuseppina Toscano su disegni dell’illustratrice Dominga Tammone.

La pubblicazione dello spot sul sito www.lagaria.it è prevista per l’8 maggio, la settimana successiva invece sarà pubblicato il docufilm “Lagaria e i segreti di Monte Coppolo”.

Queste, e altre attività, vedono la collaborazione di molte associazioni – Orto Sociale Italia, Confartigianato Matera, CIA Agricoltori Italiani, Slow Food Magna Grecia, ProLoco di Valsinni, ProLoco di Rotondella, WWF di Policoro, Associazione Crescere Insieme di Valsinni – a testimonianza della volontà di fare rete sul territorio.

Il covid non ferma la cultura e – conclude Marranchelli – la forte voglia di contribuire alla ripartenza.





 

Fonte: SassiLive – Read More