Gli avvenimenti legati alla pandemia hanno cambiato radicalmente la vita delle persone e, in particolare, il modo di intendere lo shopping. Prima di marzo 2020 tantissimi utenti ignoravano, o quasi, l’esistenza di strumenti di pagamento digitali, mentre nei mesi a seguire, tra lockdown, chiusure e restrizioni di ogni tipo, in molti hanno dovuto fare i conti con la tecnologia.

Quali settori hanno registrato una crescita maggiore?

I segmenti che hanno registrato un’impennata nelle vendite online sono numerosi, ma tra gli esempi più rappresentativi ci sono senz’altro:

Codici e buoni sconto

i profumi e, in generale, il mercato beauty
i servizi di consegna cibo a domicilio
il mercato degli arredi
il settore moda

Il mondo dei codici sconto dedicati allo shopping online

Quali sono i motivi che hanno contribuito alla diffusione dello shopping online? Tra i più importanti troviamo sicuramente i codici sconto, che in questi ultimi anni sono stati in grado di rivoluzionare letteralmente il modo di intendere lo shopping. Un esempio tra tutti? Nel settore fashion i coupon Bershka hanno consentito a migliaia di utenti di risparmiare durante l’acquisto di abbigliamento, scarpe, borse e accessori.

I clienti adorano i buoni sconto perché permettono loro di rendere più conveniente la sessione di acquisti e di risparmiare rispetto ai prezzi indicati nel listino ufficiale. Un ottimo stratagemma da seguire, se non si vuole perdere nemmeno uno dei codici sconto Bershka disponibili online, è quello di registrarsi alla newsletter ufficiale del negozio. Questa operazione consente di ricevere periodicamente delle utili mail informative contenenti tutte le novità inerenti all’azienda, comprese quelle che riguardano i nuovi coupon in arrivo.

Profumi, cosmetici e settore beauty

Tra le categorie merceologiche le cui vendite online stanno attraversando un periodo particolarmente fortunato c’è quella relativa agli articoli beauty, in particolare ai profumi. Soprattutto gli utenti che puntano sempre sulla medesima fragranza si affidano alla rete per l’acquisto del proprio profumo, potendo contare spesso su prezzi più convenienti.

Una delle piattaforme più utilizzate in tal senso è Sobelia.com, un sito specializzato nella vendita di prodotti di bellezza, dai sopracitati profumi agli articoli per il make-up. Oltre al vasto catalogo, Sobelia mette a disposizione del cliente numerosi brand prestigiosi e garantisce spedizioni rapide e sicure al 100%. Il pubblico target è rappresentato soprattutto da donne, nello specifico dalla fascia 25-34 anni, per un volume di ricerca nel 2021 pari a circa il 63% del totale.

Food Delivery: la comodità della consegna di cibo a casa

La chiusura delle sale dei ristoranti e dei locali ha portato all’inevitabile utilizzo dei servizi di consegna a domicilio. Gustare una particolare pietanza direttamente a casa propria è estremamente comodo per i clienti e ha rappresentato un’autentica ancora di salvezza per i gestori delle attività. Già nel 2019 si era registrato, in riferimento a questo settore, un valore di mercato pari a 560 milioni di euro e nel biennio 2020-2021 queste cifre sono nettamente aumentate.

Tra i prodotti preferiti dagli amanti del food delivery c’è innanzitutto la mitica pizza, seguita a ruota dagli hamburger e dalla cucina asiatica, con la maggior parte degli ordini che si concentrano nel weekend, in particolare durante la serata del sabato. I numeri parlano chiaro, in merito agli acquisti:

il 66% è concentrato nei primi 5 giorni della settimana (lun-ven)
il 34% fa riferimento al sabato e alla domenica

Moda e arredamento

Altri due rami del mercato online che hanno registrato un aumento del fatturato sono il settore fashion e quello relativo all’acquisto di mobilio. La crescita degli affari è da attribuirsi anche a un graduale miglioramento degli strumenti tecnologici messi a disposizione dell’utente. Alcuni esempi? I programmi di realtà aumentata che consentono di simulare il posizionamento di un mobile all’interno di un ambiente domestico o i negozi virtuali che possono essere visitati tramite l’impiego di un comune dispositivo elettronico, come un PC, una cuffia VR o uno smartphone, il tutto senza muoversi dalla propria casa.

Fonte: SassiLive – Read More