I navigatori satellitari sono dei dispositivi estremamente utili per qualsiasi persona che si trovi, anche saltuariamente, a guidare su strade non ben conosciute. Al giorno d’oggi, complice la diffusione degli smartphone, l’utilizzo della navigazione satellitare come ausilio alla guida è ormai entrato nelle abitudini della maggior parte degli autisti, vista la sua innegabile utilità.

Perché acquistare un navigatore satellitare?

Nonostante gli smartphone possano svolgere funzioni simili a quelle di un dispositivo per la navigazione satellitare, questi apparecchi sono molto utili in determinate circostanze e difficilmente possono essere sostituiti. Un esempio semplice è quello degli autisti di professione; che si tratti di autotrasporti, consegne a domicilio, servizi di taxi o altro, avere un dispositivo dedicato alla sola navigazione è estremamente comodo. In questo modo non avrete problemi in caso di ricezione di telefonate e notifiche, esaurimento del traffico dati o problemi con la batteria. I navigatori sono più affidabili, hanno accessori di qualità che difficilmente si usurano e che funzionano in maniera comoda ed efficiente e vi risparmieranno il rischio di compromettere la batteria dello smartphone per l’utilizzo prolungato.

Immagine del navigatore presa da tuttoautoricambi.it

Come scegliere un navigatore satellitare

I parametri da valutare sono diversi, andiamoli a vedere usando l’immagine qua sopra come esempio:

Dimensione dello schermo: Tranne nel caso delle moto, è sempre meglio uno schermo abbondante, sopra i 5 pollici di diagonale.
Accessori: La maggior parte dei navigatori sono venduti con supporto, ventosa e caricatore 12v, che sono gli accessori essenziali che dovreste procuravi poi se non inclusi in confezione.
Mappe: Controllate che il navigatore abbia tutte le mappe da voi desiderate, o che siano scaricabili in un secondo momento.
Lingua: Accertatevi che il dispositivo abbia la lingua, o le lingue, da voi desiderate.
Aggiornamenti: Al giorno d’oggi tutti i migliori dispositivi sono tutti dotati di sistemi per aggiornare le mappe periodicamente.
Collegamenti: Per essere certi di non avere problemi nel trovare accessori compatibili a distanza di anni, meglio orientarsi verso dispositivi che abbiano porte e collegamenti moderni, come la USB-c.
Durata della batteria: Questo parametro è utile soprattutto per l’utilizzo in bicicletta o su alcune moto, ma non per auto, furgoni e camion dove tendenzialmente il dispositivo è sempre alimentato durante l’uso.
Risoluzione dello schermo: Non è essenziale che un navigatore abbia uno schermo ad altissima definizione, ma, visti anche i costi in calo per i pannelli dei display, un dispositivo di qualità avrà sempre un buon display. 

Fonte: La Gazzetta della Val d’Agri – Read More