“Il contagio emotivo”. Il 2 maggio si celebra la Giornata mondiale della risata. Di seguito la nota inviata da Rosanna Travascia.

Tutti sanno che ridere fa bene, ma pochi si rendono conto di quanto prezioso possa essere per migliorare il nostro benessere quotidiano.
La Giornata Mondiale della Risata è stata istituita nel 1998 dalla dott.ssa Madam Kataria, fondatrice del movimento mondiale dello Yoga della Risata. La popolarità è cresciuta in modo esponenziale con quella del movimento Yoga della Risata. Attualmente, l’evento viene celebrato in tutto il mondo la prima domenica di maggio.
Ci sono moltissimi benefici della risata per la nostra salute, in quanto, essa produce un senso generale di benessere. A sostenerlo è la scienza, ma anche l’ampia e crescente offerta di programmi di intrattenimento e di successo, televisivi e non, e il boom di gif a tema sui social. Quando ridiamo, vengono attivati nel nostro corpo il rilascio di endorfina, serotonina, ossitocina, dopamina (antidolorifici naturali), nonché la stimolazione delle capacità creative e di problem solving. Le risate hanno anche il potere di rinvigorire il sistema immunitario; ridendo, aumentano i linfociti T, i quali possono aiutarci a combattere le malattie. La risata riduce i livelli dell’ormone dello stress, abbassa la pressione sanguigna e ossigena il nostro cervello, rendendoci più lucidi e produttivi: una vera risorsa. E’ una manifestazione collettiva, è un’emozione positiva e potente, che contiene tutti gli ingredienti necessari, perché gli individui possano avere il controllo di se stessi e perché possano cambiare il mondo con una sorta di effetto domino: creare una coscienza globale attraverso il ridere insieme, purtroppo, ancora celato dall’uso delle mascherine, servendosi del potere del contagio emotivo e prendendo esempio dai bambini, veri maestri della risata!

Fonte: SassiLive – Read More