“L’8 marzo è tutti i giorni dell’anno e non solo oggi. Rispettare la donna è un principio morale, ognuno è chiamato a fare la propria parte per osteggiare ogni forma di violenza sulle donne”. Nel giorno della festa della donna, il presidente della Provincia di Matera Piero Marrese lancia un messaggio di speranza per tutte quelle donne che sono state e sono ancora vittime di violenza fisica e psicologica, maltrattamenti, femminicidi, auspicando che, attraverso l’impegno di tutti si possa giungere concretamente a una parità di diritti e dignità.
“In un periodo così complesso di piena lotta alla pandemia, la presenza e l’importanza delle donne rappresenta ancor più un caposaldo e un punto di riferimento fondamentale in ogni settore della nostra società. Ma – osserva il presidente Marrese – i dati parlano ancora di crescita di casi e situazioni di violenza, e di una parità di genere che nei fatti appare ancora lontana, seppur rappresenta uno tra i principali obiettivi a livello europeo. Il mio pensiero va a tutte quelle donne che sono in prima linea contro il virus e che ai adoperano per salvare vite umane, a quelle che mettono il proprio impegno per la crescita economica del paese, che lavorano per garantire l’ordine e la sicurezza o semplicemente per aiutare altre donne vessate da soprusi e angherie, nella speranza che il futuro le veda tutte protagoniste della società.
L’impegno della Provincia e quello mio personale sarà sempre indirizzato alla lotta contro ogni forma di violenza sulle donne, attraverso la promozione di misure, azioni forti e interventi volti alla prevenzione e al contrasto di questi fenomeni. Mai più violenze, mai più soprusi. Viva le donne!”

Fonte: SassiLive – Read More