Colmare e colorare il vuoto, con la musica. Nasce da questa esigenza Empty, il nuovo attesissimo brano di Nahaze feat. Lil Jolie, disponibile su tutte le piattaforme digitali da venerdì 26 febbraio per Elektra Records/Warner Music Italy.

Una collaborazione inedita, tutta al femminile, tra due delle più interessanti voci della scena attuale, astri splendenti della Generazione Z: ne esce una canzone potente, che miscela perfettamente inglese e italiano, una fusione che musicalmente sembra renderla una lingua sola.

Empty è la tela nera che Nahaze  e Lil Jolie colorano a colpi di barre e pennellate a tinte fredde, lilla e blu: quelle della rassegnazione per la fine di un’amicizia o di un amore, di chi vive ora il tutto con distacco. Le sfumature più cupe del brano restituiscono proprio il senso di vuoto che ci attanaglia quando chi ci è sempre stato vicino esce dalla nostra vita.

“Può capitare di non riconoscersi più in un determinato periodo o in determinate compagnie, e di sentire la necessità di cambiare – le parole di Nahaze . Empty vuole raccontare la sensazione di vuoto lasciata dalla fine di una lunga relazione, che sia di amicizia o d’amore». «Panta rei. Tutto scorre – le fa eco Lil Jolie. Spesso neanche ci accorgiamo di quanto velocemente questo accada, e di quanto male facciano a volte i cambiamenti. Ma non si può far altro che accettarli. Guardo al passato con un filo di malinconia, ma non è prendendocela con noi stessi che si aggiusta ciò che ormai è rotto”.

Odiami, non salvarmi/ potrei essere la persona giusta ma non me lo permetti/ ti riconosco perché mi hai sempre deluso: nel ritornello le barre arrivano dritte, come il muro che alziamo quando realizziamo di aver perso la sintonia con l’altra persona. Quando si arriva ad un punto di non ritorno, l’unica soluzione è che uno dei due cambi. Ma non tutti sono disposti a cambiare.

Nahaze, all’anagrafe Nathalie Hazel Intelligente, è un’artista materana con origini inglesi. Il nome d’arte “Nahaze” è frutto della fusione di “Hazel”, il nome della nonna materna, e del suo primo nome “Nathalie”. La musica è parte della sua vita fin da bambina, e il suo esordio nella discografia avviene grazie all’incontro con il manager Angelo Calculli di MK3 quando Nathalie ha solo 18 anni. Nel dicembre 2019, infatti, debutta con “Carillon” per Elektra Records: brano che vanta la collaborazione di Achille Lauro e di Boss Doms, e che dopo aver scalato i vertici delle classifiche ha ottenuto la certificazione FIMI di Disco d’Oro. Il 2020 si rivela un anno particolarmente produttivo per Nathalie: dopo “Carillon (remix)”, versione interamente rivisitata da lei, a maggio pubblica il secondo singolo “Wasted”, in cui sono evidenti i richiami ai colori e alle atmosfere inglesi, e a luglio “Future”, “inno alla libertà” realizzato in collaborazione con il trio di produttori Free Monkeys. Comincia inoltre a calcare i primi e prestigiosi palcoscenici live come Deejay on Stage e Radio Bruno Estate 2020, e apre il concerto di Achille Lauro & Orchestra Magna Grecia a Taranto, per MediTa Festival. La sua musica non segue schemi musicali, e dopo le sonorità dance-elettroniche di “Future”, l’autunno porta altri due inediti: “Freak”, dal mood ironico e sinistro, e “Control”, brano introspettivo e malinconico, entrambi inseriti nella colonna sonora della fortunata serie “Baby 3”, produzione originale Netflix Italia. Oltre a ciò, estende le sue attività al mondo del fashion: la maison Emporio Armani la sceglie fra i protagonisti del video “Building Dialogues” di racconto delle collezioni Emporio Armani uomo e donna primavera/estate 2021. A dicembre 2020 torna con “Inferno”, brano in cui le sonorità r&b e trap si fondono, lasciando spazio anche ad una vena rock data dalla chitarra elettrica sul finale, e che conferma quanto Nahaze sia un’artista eclettica e versatile.
LIL JOLIE, pseudonimo di Angela Ciancio, cresce come bambina ribelle, che infrange le regole. Si è fatta conoscere su Soundcloud e, dopo il brano “Farsi Male”, che segna il passaggio da Soundclouder indipendente ad artista Warner, ha pubblicato “Diamante” lo scorso aprile. La musica entra nella sua vita a soli 5 anni, quando suo nonno, che suonava la fisarmonica, le regala la chitarra, e inizia a suonarla solo per opporsi alla routine. Canta nelle recite a scuola, nel coro della chiesa e intanto ascolto i Pink Floyd, gli Oasis, i cantautori del passato. Da adolescente si sposta a Napoli, la vita di provincia le sta stretta, così come le etichette e trova nella musica la terapia migliore per colmare i suoi vuoti e per tradurre le sue sensazioni in parole e musica. Lo pseudonimo di Lil Jolie è ispirato da Angelina Jolie, una piccola Jolie con gli occhi azzurri espressivi e la bocca carnosa, è il soprannome che incominciano a darle gli amici e decide di usarlo come nome d’arte. Nel 2018 incomincia a pubblicare le sue canzoni con testi che trasudano sensibilità e mostrano lo scenario della Generazione Z. Incominciano ad affermarsi su Soundcloud, dove inizia ad essere seguita e grazie al quale riceve apprezzamenti da artisti e addetti ai lavori. Il suo talento viene notato dalla scena e grazie al supporto di Close Listen (produttore dei Tauro Boys), Zollo, Vipra (Sorrowland e autore affermato) trova la sintonia perfetta per dar vita ai suoi nuovi pezzi. Nel 2020 pubblica “Panico” ft. Ketama126.

Il testo di Empty di Nahaze feat. Lil Jolie.

You don’t gonna say nothin’
Eri diversa da ieri
No, non sei più tu dato che tu non c’eri
Non mi riconosco dentro i miei pensieri
Non ti cerco più, chiedo solo dov’eri

Hate me, baby, don’t save me
I could be the one but I know you won’t let me
Yes, I recognize you because you always fail me
Dying for my love, I don’t think that I’m ready

Ho perso sangue dalle ali per staccarci una piuma
Penso: ‘Adesso che faccio?’, forse ci scriverò
Mi urlavi contro e col tuo sguardo mi spezzavi la voce
E mi toccava poi cambiare le corde
Face me, hate me, envy, empty
I’m not what you needed lately
Non so più chi sono, perdo pezzi di me qui
Non mi riconosci, non mi parli da mesi
Delle ferite che porto cosa ne sai?
Odiami e basta, dimentica
Dimmi cosa siamo adesso ormai
Colpirsi ancora, no, non servirà

Hate me, baby, don’t save me
I could be the one but I know you won’t let me
Yes, I recognize you because you always fail me
Dying for my love, I don’t think that I’m ready

Mi toglierò la maschera, sorrisi di plastica
No, niente di personale, non hai personalità
Ti lascio una lacrima, così mi ricorderai
Sono chiusa in camera, nelle cuffie “Falling Down”

Baby, gave me light, but in the dark
Baby, gave me light, just like a spark
Baby, when you left I fell apart
I’m not what you need, I’m just a part
Baby, gave me light, but in the dark
Baby, gave me light, just like a spark
Baby, when you left I fell apart
I’m not what you need, I’m just a part

Hate me, baby, don’t save me
I could be the one but I know you won’t let me
Yes, I recognize you because you always fail me
Dying for my love, I don’t think that I’m ready

Eri diversa da ieri
Non sei più tu dato che tu non c’eri
Non mi riconosco dentro i miei pensieri
Non cerco più, chiedo solo dov’eri

Clicca sul player di Youtube per guardare il video del brano Empty di Nahaze feat. Lil Jolie.

Fonte: SassiLive – Read More