La Fidas Basilicata ha presentato questa mattina a Matera il bilancio dell’attività svolta nel 2023 e le attività previste nel 2024. All’incontro con i giornalisti hanno partecipato il dottore Luigi Tarantino, il presidente Fidas Pancrazio Toscano, il coordinatore della conferenza dei presidenti Fidas, Giuseppe Comanda, il segretario amministrativo Fidas, Raffaele Marasco, il responsabile qualità e sicurezza Fidas, Paolo Ettorre e i componenti dell’ufficio stampa di Fidas, Giovanni Spadafino e Rosanna Persiani.

E’ stato tracciato il bilancio sull’attività associativa svolta nell’anno 2023, è stato presentato ill progetto plasma attività di promozione del dono del sangue per incrementare la raccolta, sono state illustrate le attività programmate per il 2024, si è discusso del rinnovo delle cariche sociali per fine mandato ed è stata presentata l’unità di supporto alle attività Fidas attraverso il progetto di Servizio Civile.

Di seguito i particolari.

Fidas Basilicata segna un nuovo segno positivo anche nel 2023 con un incremento dell’8,8% di donazioni di plasma. Seppur si registra un leggero calo delle donazioni totali dell’1,26% dopo anno di incrementi galoppanti, è un segnale della continua connessione tra l’organizzazione di volontariato e i centri trasfusionali, che segue il motto “donare cosa serve, quando serve”. L’autosufficienza, intesa come capacità di rispondere ai bisogni appropriati di cura, di sangue, plasma e Medicinali Plasma Derivati (MPD) è un obiettivo strategico per il paese e in particolar modo per la regione a supporto di un’ampia serie di prestazioni sanitarie e percorsi assistenziali quali l’emergenza e urgenza, l’alta specializzazione, l’oncologia, la chirurgia elettiva, l’ematologia clinica e i trapianti.

Essendo stata raggiunta l’autosufficienza di sangue, ci si pone con il “Progetto Plasma”, allegato come Disciplinare C della Convenzione firmata tra la Regione Basilicata, le aziende sanitarie di Matera e Potenza e la Fidas e Avis nel marzo di quest’anno, l’obiettivo di incrementare il plasma conferito all’industria di lavorazione nel biennio 2023-2024 di 660 kg corrispondenti ad un incremento di 1100 procedure di aferesi.

Le modalità attuative vedono un’attività più capillare di sensibilizzazione, informazione e formazione del donatore e del personale associativo, una puntuale programmazione e gestione della donazione e una selezione del donatore idonea alla donazione di plasma.

A questo si dovrà aggiungere una:

·         ottimizzazione del frazionamento di sangue in relazione alla programmazione di consumi di emazie concentrate;

·         appropriatezza dell’utilizzo di plasma per uso clinico mediante opportune valutazioni delle richieste e mediante l’adozione di apposite linee guida e monitoraggio ei consumi in sede di COBUS;

·         incremento di produzione di plasma da aferesi mediante “buone pratiche” organizzative e gestionali.

Il progetto si prefigge l’obiettivo di un incremento del 15% in due anni di plasma conferito alle industrie di trasformazione da cui si potrebbe calcolare la maggiore disponibilità di MPD per un valore di circa 400.000 euro.

Tra le novità del 2024, per consolidare la presenza sul territorio è l’attivazione del Servizio Civile Universale.Fidas Basilicata ha aderito alla rete del CSV Basilicata, ente accreditato SCU, e partecipa con il progetto “Supereroi” con cinque sezioni Fidas e 10 ragazzi di età compresa tra i 18 e 28 anni. Le sezioni sono quelle di Barile, Grassano, Potenza, Rotondella e Venosa. Il 2024 è un anno di rinnovi dirigenziali in tutte le sezioni e nel consiglio regionale, e si annuncia la formazione della sezione di Balvano per una maggiore capillarità nei territori che si andrà ad aggiungere alle 36 sezioni già attive. Fidas Basilicata è, inoltre, presente con sei gruppi così articolati: Polizia di Stato, Polizia Penitenziaria, Vigili del Fuoco, Guardia di Finanza, Carabinieri, Gruppo di Protezione Civile. Fidas Basilicata conta 12719 iscritti, di cui 8190 donatori periodici. Da registrare una maggiore presenza maschile con 7610 uomini e 5109 donne iscritte. Tra gli obiettivi del 2024 Fidas Basilicata si pone anche quello di incrementare il numero dei giovani under 28, che attualmente sono 1557 cioè il 12% dei donatori totali. Un altro ulteriore obiettivo portato a termine è l’acquisizione della seconda autoemoteca, un nuovo gioiello di tecnologia e comfort che raggiungerà tutto il territorio lucano. In una realtà in costante crescita si reputa necessaria l’immissione di ulteriore personale sanitario proprio per garantire i livelli di incremento nella raccolta di emazie.

CLICCA QUI PER VIDEO-INTERVISTA PRESIDENTE PANCRAZIO TOSCANO

La fotogallery della conferenza stampa (foto www.SassiLive.it)





L’articolo Fidas Basilicata presenta a Matera bilancio 2023 e programma attività 2024. “Puntiamo ad autosufficienza plasma”. Report, video-intervista Toscano, foto proviene da SassiLive.

Fonte: SassiLive – Read More