Sono ancora in calo i positivi al test del coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore: 5.948, secondo l’analisi dei dati del ministero della Salute (ieri erano stati 9.148).

I tamponi analizzati sono stati 121.872, 35mila meno di ieri, ma il tasso di positività è comunque in calo al 4,9% (ieri 5,8%). Si tratta del dato più basso addirittura dal 13 ottobre (quando furono 5.901), agli albori della seconda ondata, anche se pesa il crollo dei tamponi del weekend del primo maggio.

Secondo il bollettino quotidiano sono, invece, in aumento i decessi, 256 (ieri 144), per un totale di 121.433 vittime da inizio epidemia.

Tornano a calare le terapie intensive, 34 in meno (ieri +2) con 121 ingressi del giorno, e sono 2.490 in tutto, mentre i ricoveri ordinari crescono di 50 unità (ieri -36), 18.395 in totale, altro probabile effetto del primo maggio, e il conseguente calo di dimissioni registrato.

Con i 13.038 registrati ufficialmente nelle ultime 24 ore i guariti dal Covid-19 e dimessi in Italia superano i 3 milioni e mezzo, secondo i dati del ministero della Salute. Sono esattamente 3.505.717.

La regione con più contagi giornalieri è la Campania (+959), seguita da Sicilia (+734), Lazio (+661), Emilia Romagna (+641), Lombardia (+637) e Toscana (+570).

Il totale dei casi sale a 4.050.708. In aumento i guariti, 13.038 (ieri 8.637), per un totale di 3.505.717. Torna quindi a calare il numero delle persone attualmente positive, 7.348 in meno (ieri +364): i malati ancora attivi sono ora 423.558. Di questi, 402.673 pazienti sono in isolamento domiciliare.

VALLE D’AOSTA
Nelle ultime 24 ore in Valle d’Aosta sono stati rilevati 28 nuovi casi positivi al Covid-19 (a fronte di 69 persone sottoposte a tampone). Non ci sono stati decessi (il numero complessivo delle vittime dall’inizio della pandemia è 459). E’ quanto emerge dal Bollettino di aggiornamento dell’emergenza Covid-19 diffuso dalla Regione, sulla base dei dati dell’Usl. I contagiati attuali sono 715, 17 in più di ieri.
I pazienti ricoverati all’ospedale Parini sono 48, di cui otto in terapia intensiva. I guariti sono 11.

PIEMONTE
Oggi l’Unità di crisi di Regione Piemonte ha rilevato 343 nuovi positivi al Covid-19 pari al 3% degli 11.438 tamponi effettuati. Tra i nuovi positivi, 170 (il 49,6%), sono asintomatici. I ricoverati in terapia intensiva tornano a scendere dopo il lieve rialzo di ieri: sono 9 in meno nelle ultime 24 ore, 194 in totale. I ricoveri ordinari invece salgono di 9 unità, 2.042 complessivamente. 12.935 persone si trovano in isolamento domiciliare. I decessi nelle ultime 24 ore sono 19, 11.302 in totale, mentre i guariti sono 626.
I positivi totali in Piemonte sono 351.348, di cui 188.377 nella provincia di Torino. I positivi per le restanti province sono 28.341 ad Alessandria, 16.833 ad Asti, 10.823 a Biella
50.501 a Cuneo, 27.036 a Novara, 13.020 a Vercelli e 12.469 nella provincia del Verbano-Cusio-Ossola. A questi si sommano 1.458 positivi residenti fuori regione e 2.490 in attesa di attribuzione territoriale.

LIGURIA
Sono 135 i nuovi positivi al coronavirus registrati in Liguria nelle ultime 24 ore, a fronte di 3.512 tamponi, di cui 2.236 molecolari e 1.276 test rapidi antigenici.
Dopo l’aumento di ieri, torna a calare il tasso di positivita’ al 3,84%, che diventa il 6,04% per i soli tamponi molecolari. Sono 84 i nuovi casi nell’area metropolitana genovese, di cui 74 in Asl 3 genovese e dieci in Asl 4 chiavarese. Altri 35 casi nel savonese e solo nove nell’imperiese e sette nello spezzino. Da inizio pandemia, i positivi salgono a 99.972, a fronte di 1.196.328 tamponi molecolari, a cui dal 14 gennaio si sono aggiunti 260.951 test rapidi antigenici.
Sei le nuove vittime, che fanno salire il totale a 4.200. Dopo l’aumento di ieri, tornano a calare anche i positivi attualmente presenti sul territorio: 113 in meno, ne restano 5.490. Per contro, complici le minori dimissioni del fine settimana, si conferma l’aumento della pressione sugli ospedali, con quattro ricoverati in piu’: il totale risale a 540, di cui 60 in terapia intensiva, uno meno di ieri. In diminuzione sia le persone in isolamento domiciliare, 234 meno di 24 ore fa e 4.827 in totale, che i soggetti in sorveglianza attiva, 140 in meno e 5.758 in totale. Registrati altri 242 guariti, con il bilancio da inizio pandemia che sale a 90.282.
Sul fronte della campagna vaccinale, le somministrazioni salgono a 635.894, pari all’89,96% delle 706.880 dosi fin qui consegnate. Nelle ultime 24 ore, sono state effettuate 8.873 iniezioni, mentre salgono a 205.912 i liguri che hanno completato il ciclo.

LOMBARDIA
In Lombardia scendono a 637 i nuovi casi di Covid19 nelle ultime 24 ore, a fronte di 15.287 tamponi effettuati (di cui 11.385 molecolari e 3.902 antigenici), di cui è risultato positivo il 4,1 per cento (ieri il tasso di positività era al 4,2 per cento). I morti nelle ultime 24 ore sono stati 28, per un totale di 32.973 decessi nella regione da inizio pandemia. Cala il numero delle persone ricoverate: in terapia intensiva sono 535, 7 meno di ieri;
nei reparti Covid ordinari 3.215, 75 meno di ieri. I
guariti/dimessi, infine, sono oggi 4.618. Lo rende noto il quotidiano bollettino sull’andamento della pandemia diffuso da Regione Lombardia.

PROVINCIA DI TRENTO
Un decesso per Covid in Trentino. Negli ospedali ieri ci sono stati 3 nuovi ingressi e nessuna dimissione: attualmente i pazienti ricoverati sono 85, di cui 18 in rianimazione. Con i 17 di oggi, intanto, il numero totale dei guariti diventa 41.715. Ieri sono stati analizzati 195 tamponi molecolari dai quali sono emersi 5 nuovi casi positivi e sono state confermate 4 positività intercettate nei giorni scorsi dai test rapidi. Questi ultimi sono stati 257 ed i contagi individuati sono stati 12.
Infine – si legge nel bollettino dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari – le vaccinazioni: 186.898 registrate finora (dato di questa mattina), 42.444 riguardano seconde dosi. Nel totale rientrano 55.845 dosi somministrate ad ultra ottantenni 42.574 dosi per la fascia 70-79 anni e 36.044 dosi tra i 60-69 anni.

PROVINCIA DI BOLZANO
Dodici nuovi casi positivi al Covid 19 a fronte di un numero contenuto di tamponi effettuati, e nessun decesso provocato dall’infezione vengono segnalati, in Alto Adige, nelle ultime 24 ore, dall’Azienda sanitaria provinciale. I nuovi contagi accertati sono 3 sulla base di 230 tamponi pcr (di cui 73 nuovi test) e 9 sulla base di 1.091 test antigenici.
I test nasali eseguiti nelle scuole fino al 2 maggio sono 268.482: 310 sono risultati positivi, di cui 164 confermati con pcr positivo, 115 pcr negativi e 31 in attesa del risultato o da verificare. I test nasali eseguiti fino al 2 maggio, senza considerare scuole, sono 70.046, di cui 154 positivi. I pazienti Covid-19 ricoverati sono in totale 90, tre in più rispetto al giorno precedente: 6 (uno in più) sono assistiti nelle terapie intensive, 65 nei normali reparti ospedalieri e 19 (2 in più) nelle strutture private convenzionate. Le persone in quarantena o in isolamento domiciliare sono 2.184, mentre i guariti totali sono 70.581 (4 in più).

VENETO
Sono 364 i nuovi casi di contagio da Coronavirus registrati da ieri in Veneto, che portano il totale a 413.506 malati dall’inizio della pandemia. L’incidenza è del 3,82% su 9.537 tamponi effettuati.
Vengono registrati soltanto 4 decessi da ieri, con il totale a 11.369. Risale il dati degli attuali positivi, che sono 21.923 (+140).
Stabile la situazione clinica, con 1.208 ricoverati nei reparti non critici (-1) e 183 (+1) nelle terapie intensive.

FRIULI VENEZIA GIULIA
Oggi in Friuli Venezia Giulia su 1.784 tamponi molecolari sono stati rilevati 46 nuovi contagi con una percentuale di positività del 2,58%. Sono inoltre 454 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 5 casi (1,10%). I decessi registrati sono 3, i ricoveri nelle terapie intensive scendono a 32 mentre quelli in altri reparti calano a 211. Lo comunica il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. I decessi complessivamente ammontano a 3.717, con la seguente suddivisione territoriale: 792 a Trieste, 1.975 a Udine, 663 a Pordenone e 287 a Gorizia. I totalmente guariti sono 88.996, i clinicamente guariti 5.454, mentre le persone in isolamento sono a 7.044. Dall’inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 105.454 persone con la seguente suddivisione territoriale: 20.699 a Trieste, 50.231 a Udine, 20.532 a Pordenone,
12.816 a Gorizia e 1.176 da fuori regione.

EMILIA ROMAGNA
“Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 371.776 casi di positività, 641 in più rispetto a ieri, su un totale di 11.062 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri, pari al 5,8 per cento, non è ndicativa dell’andamento generale visto il numero di tamponi effettuati, che la domenica è inferiore rispetto agli altri giorni. Inoltre, nei festivi soprattutto quelli molecolari vengono fatti prioritariamente su casi per i quali spesso è atteso il risultato positivo”. Lo ha riferito la Regione nel consueto bollettino sull’emergenza: “Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, che in questa fase riguarda il personale della sanita’ e delle Cra, compresi i degenti delle residenze per anziani, in maggioranza già immunizzati, gli ultraottantenni in assistenza domiciliare e i loro coniugi, se di 80 o più anni, e le persone dai 65 anni in su”. Ma non basta: “Alle ore 15 sono state somministrate complessivamente 1.728.140 dosi; sul totale, 576.144 sono seconde dosi, e cioè le persone che hanno completato il ciclo vaccinale. L’età media dei nuovi positivi di oggi e’ 34,1 anni. La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 161 nuovi casi, seguita da Reggio Emilia (111) e Modena (108); poi Rimini (70), Cesena (61), Forli’ (42), Ravenna(39) e Piacenza (27); quindi il Circondario Imolese (9), Parma (7), e infine Ferrara (6)”. E infine: “Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 391 in piu’ rispetto a ieri e raggiungono quota 316.859. Purtroppo, si registrano 10 nuovi decessi. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 219 (+2 rispetto a ieri), 1.687 quelli negli altri reparti Covid (+17)”

 

TOSCANA
In Toscana sono 570 i nuovi casi positivi al Covid (549 confermati con tampone molecolare e 21 da test rapido antigenico), che portano il numero totale dei contagiati a 229.037 dall’inizio dell’emergenza sanitaria da coronavirus. I nuovi casi sono lo 0,2% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,4% e raggiungono quota 202.799 (88,5% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 7.489 tamponi molecolari e 2.061 tamponi antigenici rapidi, di questi il 6% è risultato positivo. Sono invece 3.642 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 15,7% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 19.990, -1,5% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.555 (9 in più rispetto a ieri), di cui 249 in terapia intensiva (1 in meno). Oggi si registrano 29 nuovi decessi: 21 uomini e 8 donne con un’età media di 75,3 anni. L’età media dei 570 nuovi positivi odierni è di 40 anni circa (il 25% ha meno di 20 anni, il 22% tra 20 e 39 anni, il 30% tra 40 e 59 anni, il 19% tra 60 e 79 anni, il 4% ha 80 anni o più)

UMBRIA
Sono stati 35 i nuovi positivi al Covid registrati in Umbria nell’ultimo giorno. Lo riporta il sito della Regione. Registrati altri quattro morti e 95 guariti.
Gli attualmente positivi sono ora 2.787, 64 meno di ieri.
Sono stati analizzati 590 tamponi e 951 test antigenici. Il tasso di positività è del 2,27 per cento sul totale (2,3 lunedì della scorsa settimana) e del 5,9 sui soli molecolari (6 per cento sette giorni fa).
Rimangono stabili a 201 i ricoverati in ospedale, 28 dei quali (due in meno) nelle terapie intensive.

MARCHE
Nelle Marche sono state 6, dopo l’unica di ieri, le vittime correlate al Covid-19 registrate nelle ultime 24 ore, tutte con patologie pregresse: si tratta di 3 donne e 3 uomini, di età compresa tra 64 e 91 anni. Lo si apprende dal terzo bollettino quotidiano del Servizio sanitario regionale. Sono diventati 2.951 i decessi dall’inizio della crisi pandemica: 1.656 uomini e 1.295 donne, con un’eta’ media di 82 anni. In provincia di Pesaro-Urbino sono morte finora 970 persone, in provincia di Ancona 941, 493 in quella di Macerata
280 nel Fermano e 235 nel Piceno. Tra le vittime ci sono anche 32 persone non residenti nelle Marche, ma decedute negli ospedali della regione.

LAZIO
“Oggi su oltre 10 mila tamponi nel Lazio (+664) e oltre 6 mila antigenici per un totale di oltre 17 mila test, si registrano 661 casi positivi (-325), 22 i decessi (+9) e +1.095 i guariti. Diminuiscono i casi, mentre aumentano i decessi, i ricoveri e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 6%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è al 3%”. Così l’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato. “I casi a Roma città sono a quota 400 – prosegue D’Amato -. Continua lo screening sulla Comunità Sikh a Borgo Hermada nel Comune di Terracina

 

ABRUZZO
Scendono contagi e ricoveri nel teramano: 113 il totale dei positivi che attualmente che si trovano negli ospedali del territorio (17 di questi ospiti della rsa di bivio bellocchio a giulianova) a fare il punto questa mattina la asl Teramo che con una nota fa sapere di aver eseguito tra il primo e il due maggio oltre 2.667 tamponi con 119 positivi riscontrati pari al 4,7%. “Sono dati in calo, che ci confortano sull’andamento della pandemia e a cui fanno da contraltare i dati sulle vaccinazioni, che vedono la asl di Teramo, come è stato recentemente sottolineato anche dal governatore marco marsilio, con i numeri più alti di dosi inoculate in regione- dichiara il direttore generale maurizio di giosia-. I numeri, illustrati dal direttore sanitario Maurizio Brucchi, parlano di 2.900 vaccini praticati il 2 maggio (+785 rispetto al tetto programmato), 2.865 Il 1° maggio (+868 rispetto al tetto programmato), 2.717 Il 30 aprile (+132).
Quest’ultimo numero basilare nel superamento del tetto di 12mila vaccini in una sola giornata fissato dal commissario Figliuolo per l’Abruzzo, che ha raggiunto quota 12.078.

MOLISE

CAMPANIA
Sono 959 i positivi del giorno in Campania, di cui 347 sintomatici, rilevati a fronte di 8.658
tamponi molecolari processati nelle ultime 24 ore. Lo comunica l’unità di crisi regionale.
La percentuale di nuovi casi sui tamponi e’ pari all’11%. Sono 30 le persone decedute (24 nelle ultime 48 ore) e 1.751 i guariti. Dall’inizio dell’emergenza Covid in Campania sono decedute 6.446 persone e 299.192 sono guarite. I posti letto di terapia intensiva occupati sono 139, quattro meno di ieri, su 656 disponibili, mentre 1.483 pazienti, 16 più di ieri, sono ricoverati in degenza su 1.360 posti letto
complessivamente disponibili sul territorio regionale.

BASILICATA
Sono 300 i lucani residenti in Basilicata risultati positivi al covid tra l’1 e il 2 maggio su 2.664 Tamponi analizzati. Lo rende noto la task force della regione. Nelle stesse giornate risultano 6 decessi e 290 guariti. Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 6.007, Di cui 5.837 in isolamento domiciliare. Sono 17.158 Le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 520 quelle decedute. Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 170. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 326.039 Tamponi molecolari, di cui 299.181 Sono risultati negativi.

MOLISE

PUGLIA
Sono 335 i nuovi casi di Sars Cov-2 registrati in Puglia su un totale di 5.528 test registrati nelle ultime 24 ore. I dati sono contenuti nel bollettino epidemiologico di oggi. Dei nuovi contagi 54 sono stati rilevati in provincia di Bari, 39 in provincia di Brindisi, 47 nella provincia Barletta Andria Trani, 81 in quella di Foggia, 100 in quella di Lecce, 11 in quella di Taranto oltre a 3 residenti in altre regioni. Sono stati registrati 52 decessi: 19 in provincia di Bari, 2 BAT, 5 Foggia, 8 Lecce, 16 Taranto, 2 Brindisi. I ricoverati sono 1.812 (-1). Sono 47.023 (-614) i casi attualmente positivi e di questi 45.211 sono in isolamento domiciliare. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 2.247.607 test e sono stati registrati 237.116 casi. In tutto sono 184.129 (+897) i pazienti guariti e 5.964 i deceduti

CALABRIA
Record di decessi oggi in Calabria, sono 16 (quattro sono state comunicate oggi dall’Asp di Crotone e riguardano altri giorni), le vittime registrate nelle ultime 24 ore che portano il totale delle vittime dall’inizio della pandemia a 1.035. I nuovi casi positivi riscontrati sono 228 con 2.249 tamponi.Aumentano i ricoveri nei reparti di cura +6 (440) mentre diminuiscono quelli in terapia intensiva -9 (39) . In forte calo gli isolati a domicilio -837 (13.906), aumentano considerevolmente i guariti +1.052 (45.505).
I casi aperti sono 14.385 e quelli chiusi 46.540. In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 723.671 soggetti per un totale di 780.794 tamponi eseguiti. Le persone risultate positive al Coronavirus sono 60.925, quelle negative 662.741. Sono questi i dati giornalieri relativi all’epidemia da Covid-19 comunicati dal dipartimento Tutela della Salute.
I casi confermati oggi sono così suddivisi: Cosenza 91, Catanzaro 11, Crotone 2, Vibo Valentia 4, Reggio Calabria 120.Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti: Cosenza: Casi attivi 7.733 (103 in reparto AO di Cosenza; 34 in reparto al presidio di Rossano; 3 in terapia intensiva al presidio di Rossano; 18 al presidio ospedaliero di Acri; 24 al presidio ospedaliero di