Coronavirus, Idea-Cambiamo Basilicata: “No a zona rossa generalizzata senza aver valutato tutti i parametri. Come indicato da Toti anche il Basilicata bisogna tutelare economia. Di seguito la nota integrale.

Riteniamo che sia stato commesso un errore di valutazione nell’estensione della ‘Zona Rossa’ a tutta la Basilicata. Idea–Cambiamo Basilicata, pur ritendendo che sia fondamentale continuare a mantenere la massima attenzione per fronteggiare il contagio da Covid, ribadisce la necessità di modificare o per lo meno meno rimodulare quanto fatto fin ora al fine di tutelare il tessuto produttivo e le attività commerciali lucane già segnate profondamente dalla crisi sanitaria in corso.
Seguendo la linea tracciata dal Governatore della Regione Liguria, Giovanni Toti, chiediamo di mettere nella giusta attenzione la tutela dell’economia e la verifica effettiva delle zone da sottoporre a restrizioni maggiori.
Prima di mettere in campo azioni così drammatiche per Regioni e Comuni, come l’inserimento in ‘Zona Rossa’, bisognerebbe valutare con attenzione tutti i parametri e non soffermarsi solo a principi algebrici nazionali che non tengono conto delle peculiarità territoriali.
Per questo chiediamo al Ministro Roberto Speranza di rivedere la decisione di sottoporre l’intera Regione alle restrizioni da zona rossa per altre due settimane. Si dovrebbe puntare, invece, alla chiusura localizzata di quelle particolari zone dove è alto il contagio senza penalizzare altri territori dove invece la situazione è ben più rassicurante. Dopo più di un anno dall’inizio della Pandemia non si comprende come ancora si agisca in maniera generalizzata senza rendersi conto della necessità di chiudere solo dove necessario.
Si ribadisce quindi, quanto dichiarato dal coordinatore provinciale di Idea-Cambiamo per la provincia di Matera, Francesco Pantone che a fronte degli indici ‘RT’ che hanno determinato la ‘Zona Rossa’, sottolinea come la Basilicata abbia la seconda percentuale più bassa d’Italia per il riempimento delle terapie intensive e si posizioni sotto la soglia di criticità su tutti gli altri parametri.
Andrebbe invece rivisto e rilanciato, così come portato all’attenzione anche dal capogruppo di Idea-Cambiamo al comune di Potenza Antonio Di Giuseppe, tutto il piano vaccinazioni che rimane il vero ‘Tallone di Achille’ della lotta al Covid.

Fonte: SassiLive – Read More