“Le potenzialità turistiche dei borghi lucani sono state al centro di due dibattiti nell’ambito dell’ultima giornata di Bit. Un primo confronto ha visto protagonisti i Comuni di Irsina, Venosa e Viggianello, espressione della rete lucana dei “Borghi più Belli d’Italia”. “Questa rete risulta una vetrina importante per i nostri comuni aderenti, in quanto i ‘Borghi più Belli d’Italia’ riescono ad attirare la curiosità di chi intende scoprire una Basilicata autentica, genuina e laboriosa, da scoprire con ritmi lenti”, dichiara l’assessore Cosimo Latronico intervenuto al dibattito. A seguire un momento a cura di Fondazione Eni Enrico Mattei dedicato a “Paesaggi e borghi rigenerati: da limite a potenzialità per lo sviluppo sostenibile della Basilicata”. Quest’ultimo dibattito è stato occasione per confrontarsi sulle opportunità di sviluppo che gli investimenti in rigenerazione territoriale possono determinare nei piccoli comuni sia sul piano turistico che su quello socioculturale e produttivo. “I nostri Borghi stanno vivendo una stagione favorevole di attenzione e interesse, e continueranno a farlo anche negli anni futuri. La Regione, infatti, destinerà loro risorse importanti per definire una vera strategia territoriale integrata per costruire una destinazione competitiva, capace di attrarre nuovi investimenti e nuove forme di residenzialitá. Ad oggi, la Regione tra fondi Pnrr ( laghi del Vulture ) e risorse regionali per finanziare i ‘progetti Borghi’ selezionati ha investito circa 40 milioni che avranno un significativo impatto moltiplicatore sulle economie locali ” conclude l’assessore Latronico.

L’articolo Convegno “Paesaggi e borghi rigenerati: da limite a potenzialità per lo sviluppo sostenibile della Basilicata” alla Bit di Milano, intervento assessore regionale Latronico proviene da SassiLive.

Fonte: SassiLive – Read More