Il 26 ottobre di cento anni fa nasceva l’associazione dell’U.I.C.I,(padre fondatore Aurelio Nicolodi diventato cieco durante la Grande Guerra), ha rappresentato il fulcro dell’emancipazione dei non vedenti come individui per i diritti civili,autodeterminazione di cittadini nel lavoro e nello studio e partecipazione alla vita della Nazione, ribaltando il binomio di cieco ed elemosina sui sagrati delle chiese.
In questa giornata iconica, il Presidente Giuseppe Lanzillo e la Vicepresidente Vincenza Maria Lillo hannoc onsegnato le medaglie celebrative in bronzo alle Autorità, che hanno manifestato l’apprezzamento per le iniziative volte nella difesa dei disabili visivi ma anche di diffusione della cultura alla prevenzione dei disturbi legati all’occhio organo ealla sua funzione visiva.
Questa mattina venivano ricevuti nella sede della Confartigianato da Rosa Gentile; a seguire presso la sede del CSV Basilicata di Matera da Gianleo Iosca, poi dal Sindaco di Matera, Domenico Bennardi, quindi presso la Sede Arcivescovile di Matera-Irsina da Monsignor Pino Caiazzo e presso la Prefettura di Matera dal Prefetto Rinaldo Argentieri; martedì 27 ottobre alle ore 12.30 presso l’Amministrazione Provinciale di Matera, alla presenza del Presidente Pietro Marrese si concluderà la consegna delle Medaglie celebrative.
Il Consiglio dell’Unione Italiana dei Ciechi e Ipovedenti del Territorio Provinciale di Matera ringrazia per la vicinanza delle Autorità che ben volentieri hanno accolto i loro rappresentanti in questo periodo difficile nelle interazioni in presenza; il Consiglio si sente rafforzato, dopo oggi, nel proseguire nelle sue opere di sensibilizzazione e promozione verso lepopolazioni dei comuni della Provincia Materananel valorizzare la dignità dei propri associati.





 

 

 

Fonte: SassiLive – Read More