“Matera e la Basilicata sono al centro del Mediterraneo e possono rappresentare un modello da seguire per diverse realtà”. Lo ha detto il Presidente del Consiglio regionale della Basilicata, Carmine Cicala che ha partecipato alle celebrazioni del trentesimo anno dell’iscrizione dei Sassi a Patrimonio UNESCO.
“Matera – ha continuato Cicala – è diventata un modello di successo per la rigenerazione urbana e la valorizzazione del patrimonio culturale. In questa città si è sperimentato un approccio integrato, che ha tenuto conto delle diverse esigenze e prospettive. Così i Sassi sono diventati un luogo unico al mondo, che ha segnato una svolta nella storia di questa città e di questa regione”.
“La storia degli ultimi anni di questa città e dei Sassi – ha ripreso Cicala – dimostra che puntare sulla valorizzazione dei nostri borghi storici, sulla riqualificazione delle aree industriali dismesse, sulla promozione del turismo sostenibile può essere una strada per il futuro che contrasti anche allo spopolamento dei nostri borghi”.
“Il respiro internazionale di questo evento celebrativo e culturale – ha concluso il Presidente del Consiglio regionale della Basilicata – fa capire come Matera possa essere un esempio di rigenerazione urbana da seguire non solo in Italia. Rigenerare, significa ‘generare di nuovo’. Dare una nuova dignità. Se questo sarà il nostro orizzonte, allora, come lo è stato per Matera, i nostri borghi possono essere una opportunità in termini di occupazione, in termini di miglioramento della vita e la nostra Basilicata può diventare più attrattiva e competitiva”.

Fonte: La Gazzetta della Val d’Agri – Read More