L’Asd Boxe Potenza sostiene la candidatura di Fabrizio Baldantoni alla carica di consigliere federale della Federazione Pugilistica Italiana per il quadriennio olimpico 2020-2024 a sostegno del presidente Flavio D’Ambrosi. L’Assemblea Nazionale Ordinaria Elettiva per il rinnovo delle cariche federali per il quadriennio olimpico 2021/2024 è stata convocata per il prossimo 27 febbraio. Baldantoni, giovane ingegnere potentino, già presidente della Boxe Potenza e delegato provinciale, ci ha già abituato ai primati essendo stato il primo presidente lucano del Comitato regionale Puglia – Basilicata della Federazione Pugilistica Italiana, nello scorso quadriennio. Dopo oltre un secolo dalla sua fondazione, la Federazione Pugilistica Italiana ha avuto un lucano tra i consiglieri al quale, nonostante la giovane età (è il più giovane dei dirigenti nazionali), è stato dato nell’ultimo quadriennio un incarico di prestigio quale coordinatore federale del settore internazionale. Anche per la box lucana un segnale di crescita che ha effetto sulla passione e sulla professionalità di tutti i protagonisti lucani che la animano. Sempre vicino ai giovani sin da quando tra i salesiani sosteneva l’aggregazione, Fabrizio fa della boxe una passione ereditata dal padre Giovanni, boxer negli anni 70-80. Il maestro Giuseppe Gruosso ricorda i primi passi sul ring già a 14 anni come atleta amatore e l’impegno successivo come dirigente di società e di federazione. Adesso intende continuare l’attività di promozione e crescita della boxe specie in Basilicata e nel Sud per proseguire l’impegno di vicinanza alle società sportive, per ascoltare le loro esigenze e per essere vicino a quei giovani che nella boxe hanno trovato entusiasmo e aggregazione. Da noi si tratta di rinnovare una prestigiosa tradizione con campioni tra i quali Rocco Mazzola, che ha detenuto il titolo dei pesi massimi nel 1961 e Franco Blasi, pioniere del pugilato potentino. Ancora, il campione europeo dei pesi medi Emanuele Blandamura, originario di Ferrandina e Roberto Cammarelle, medaglia d’oro alle olimpiadi di Pechino 2008, originario di Rionero. La Boxe a Potenza ha più di 60 anni di vita a partire dal secondo dopoguerra con il Maestro Silvio Nocera che ha rilanciato il movimento. Dopo Nocera a guidare i pugili potentini subentrò prima Armando Mastrocinque e poi Michele di Potenza a cavallo degli anni 60 fino ad arrivare agli anni 80, continuando con il compianto maestro Luciano Brucoli ed arrivando ai giorni nostri con il maestro Giuseppe Gruosso. Fabrizio intende essere testimone di questa storia del pugilato lucano.

Fonte: SassiLive – Read More