Circa ottomila domande (7.943 per la precisione) giunte via email, 3.993 arrivate con la Posta elettronica certificata, 777 inviate attraverso lo Sportello OnLine, per non parlare delle richieste portate a mano negli uffici di Acquedotto Lucano: 935. In totale arriviamo, nella prima settimana utile per richiedere il Bonus Idrico Regionale, a 14.000 istanze.

Decisamente numeri da record per il sussidio voluto dalla Regione Basilicata che garantisce sconti sulla bolletta dell’acqua.

D’altronde, da parte di Acquedotto Lucano sono stati previsti molteplici canali di richiesta (appunto mail, Pec, consegna a mano, posta ordinaria) proprio per garantire un accesso multicanale agli aventi diritto. A queste possibilità si è subito aggiunto lo Sportello OnLine, il servizio attraverso il quale ogni utente può già gestire qualsiasi richiesta relativa alla fornitura idrica. Basta registrarsi per accedere al SOL e poi l’iter diventa semplicissimo (non c’è bisogno neanche del documento d’identità necessario invece negli altri casi).

Ricordiamo che per ottenere il Bonus Idrico bisogna soddisfare tre requisiti: residenza in Basilicata, un contratto di fornitura idrica attivo con tariffa per uso domestico residente, l’indicatore Isee inferiore della famiglia inferiore a 30.000 euro.

È sufficiente scaricare il modulo dal sito internet di AL, compilarlo e inviarlo via mail (insieme alla copia di un documento d’identità valido), oppure ritirarlo in una delle 18 sedi di Acquedotto Lucano in Basilicata e portarlo a mano una volta compilato.

Informazioni su www.acquedottolucano.it o chiamando il numero verde 800 99 22 92.

E c’è un’altra buona notizia: in questi primi giorni circa quattromila cittadini lucani si sono rivolti agli uffici di Acquedotto Lucano e oltre cinquemila al Contact Center per regolarizzare la propria posizione: condizione indispensabile per poter usufruire del Bonus Idrico.

«E’ un grande successo, quello del Bonus Idrico – dichiara l’Amministratore Unico di Acquedotto Lucano, Alfonso Andretta – Sono molto soddisfatto che stia funzionando la notevole macchina organizzativa messa in piedi, per ricevere la domanda, segno della facilità d’uso a cui abbiamo informato il meccanismo di richiesta. Siamo ovviamente a completa disposizione degli utenti per aiutarli non solo a presentare la domanda ma anche a sanare le situazioni difformi. Un’ottima occasione per rinsaldare il legame fra i cittadini e l’azienda».

Bonus idrico, Bardi: ottimi risultati, andiamo avanti

 “Ad una settimana dall’avvio del bonus idrico, sono già state presentate 14.000 istanze. I dati diffusi dall’Acquedotto Lucano sulle domande per ottenere il bonus idrico mostrano il pieno successo di questa iniziativa, che il governo regionale ha voluto per permettere ai cittadini lucani residenti con reddito Isee inferiore a 30 mila euro annui di abbattere radicalmente i costi del servizio idrico. Ringrazio l’amministratore unico di AL Alfonso Andretta e il personale dell’azienda che sta svolgendo in questi giorni un lavoro intenso per completare la procedura del bonus idrico. Ricordo che si tratta di una misura strutturale, che con gli investimenti messi in campo per la realizzazione di tre impianti di produzione elettrica da fonti rinnovabili e la conseguente riduzione dei costi dell’energia produrrà effetti nel tempo per l’intera comunità regionale. I benefici economici degli accordi fra la Regione e le compagnie petrolifere producono risparmi per le famiglie lucane: è ciò che ci eravamo prefissi all’inizio di questa legislatura e che, con le scelte del governo regionale, abbiamo fatto diventare realtà. Abbiamo raggiunto ottimi risultati, ora andiamo avanti su questa strada”. È quanto ha dichiarato il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, commentando i dati diffusi dall’Acquedotto Lucano sulle domande presentate per il bonus idrico.

L’articolo Bonus idrico, Acquedotto Lucano: circa 14mila domande da parte dei cittadini lucani. Bardi: “Ottimi risultati, andiamo avanti” proviene da SassiLive.

Fonte: SassiLive – Read More