“Il bando per i non metanizzati é una grande agevolazione per le famiglie lucane (sono già stati installati e pagati migliaia di impianti e prenotate risorse per decine di milioni di euro), che avrà effetti positivi per i prossimi 25 anni. Una misura strutturale per la vera transizione energetica in favore dei cittadini, di cui ringrazio l’assessore all’energia, Cosimo Latronico e il suo dipartimento, per l’eccellente lavoro svolto. Una misura strutturale, con effetti di moltiplicatore, dato che è anche una grande opportunità per le imprese e i professionisti lucani, per creare lavoro stabile e duraturo qui in Basilicata. I cittadini lucani possono ancora accedere a questa misura di grande impatto economico, ambientale e sociale, chiedendo informazioni ai professionisti e alle imprese operanti nel settore. Oggi ho visitato un’azienda lucana attiva da anni nella transizione energetica e ho potuto verificare di persona gli effetti della bontà di questa misura, attesa da anni. Abbiamo usato i soldi derivanti dal petrolio per realizzare adesso la transizione energetica, in Basilicata e per le famiglie lucane. Per la prima volta, le risorse del petrolio lucano sono andate nelle tasche delle famiglie lucane: dopo 20 anni di nulla, noi lo abbiamo fatto. Questo è il cambiamento. La Basilicata non vuole tornare indietro”. Lo afferma in una nota il Presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi.

Fonte: Regione Basilicata – News Ufficio Stampa Giunta Regionale – Read More