Qui di seguito la richiesta di rettifica inviata dal direttore dell’Ufficio stampa, Massimo Calenda, al direttore de La Nuova del Sud.

Gentile direttore,
in merito all’articolo dell’ex portavoce dei Presidenti De Filippo e Pittella, Michele Giovanni Grasso – in arte Nino – sulle auto in dotazione alla Presidenza della Giunta, Le chiedo una rettifica ai sensi della legge sulla stampa.
È del tutto evidente, infatti, che nel tentativo quotidiano e nello stesso tempo antico – così come riportano gli annali del suo giornale – di accendere o spegnere i riflettori a seconda del Presidente di turno, laddove non si è coinvolti pienamente nell’organizzazione della macchina regionale, Grasso ha dimenticato alcuni particolari che le voglio ricordare.
Nello specifico, la Presidenza della Giunta Regionale aveva una Mercedes 4×4 che aveva compiuto oltre 500.000 km e che gli uffici hanno ritenuto opportuno di dismettere, visti gli alti costi di manutenzione e riparazione che non solo erano antieconomici ma che non garantivano la necessaria sicurezza dei passeggeri.
Per questo è stato deciso l’acquisto, per lo stesso segmento e la stessa marca, con costi di manutenzione minori per le casse regionali.
Ovviamente tutto questo in un articolo “ad usum delphini” non vi è traccia, ma d’altronde sono note le finalità dell’estensore.
Ed anche del suo dante causa.
Sul resto non voglio commentare.
Concordando con Fabrizio De Andrè, il quale ha scritto parole encomiabili nella nota canzone “Bocca di Rosa”.
Il direttore dell’Ufficio stampa
Massimo Calenda

  
Fonte: Regione Basilicata – News Ufficio Stampa Giunta Regionale – Read More