Dal 25 al 28 marzo arriva l’Altrove Film Festival, il primo grande festival dedicato alla sterminata produzione audiovisiva delle scuole superiori italiane.

Curato da Roberto Moliterni, scrittore e sceneggiatore materano, organizzato da un team di lucani e presentato da un “lucano di adozione”, l’attore e sceneggiatore Fabio Morici, da anni volto ufficiale del Lucania Film Festival, l’Altrove Film Festival – che, prima dell’emergenza sanitaria da Covid-19, si sarebbe dovuto svolgere a Matera – si terrà on-line sulla piattaforma MYMovies.

In diretta streaming e in modo del tutto gratuito si alterneranno incontri, dibattiti, proiezioni e letture aventi tutte l’obiettivo di raccontare e approfondire il tema cardine di questa prima edizione: l’incontro con l’altro.

Una quattro giorni che vuole essere ricca di suggestioni e stimoli e che mira a riportare l’arte e la cultura al centro del dibattito scolastico e non.

Tra gli ospiti che si avvicenderanno nella sala virtuale da 300 posti: il regista Paolo Sassanelli e l’attrice Marit Nissen, il regista Roland Sejko (David di Dontatello per il documentario), lo sceneggiatore Massimo Gaudioso (Dogman), il direttore della fotografia Massimo Schiavon e il produttore Roberto Gambacorta.

Altrove Film Festival su MyMovies dal 25 al 28 marzo 2021

Durante le giornate saranno proiettati i lavori finalisti – cortometraggi e pitch – pervenuti dalle scuole in concorso.

Più di cento iscrizioni provenienti da oltre quaranta istituti superiori di tutta Italia. Sono questi i numeri delle adesioni per la prima edizione dell’Altrove Film Festival, il festival dedicato alla produzione audiovisiva scolastica nato con l’intento di condividere storie, racconti e visioni in un periodo storico in cui l’arte è chiamata a reinventarsi.
È un risultato inaspettato per l’anno difficile che le scuole hanno dovuto sostenere, portando avanti la didattica quasi esclusivamente a distanza.
I nostri giurati, scelti fra il mondo accademico e quello dello spettacolo, sono già al lavoro per decretare i finalisti di entrambe le categorie di concorso: pitch, ovvero il racconto orale di un soggetto che di solito si fa a un produttore per vendergli la storia, e cortometraggio, di finzione o documentario. I lavori selezionati saranno proiettati durante le serate del festival, assieme a lungometraggi di grandi autori italiani.
«La nostra idea editoriale» racconta il direttore artistico, Roberto Moliterni, a sua volta sceneggiatore e scrittore «è stata quella di trattare la produzione audiovisiva scolastica al pari di tutte le altre, immaginando un festival esclusivamente dedicato alle scuole, ma che aspirasse ad avere il respiro e l’atmosfera scintillante di eventi nazionali e internazionali di rilievo, e di costruirlo attorno a un tema, quello dell’altrove, che ci potesse dire qualcosa di specifico e di rilevante sul presente».
Tra gli ospiti di questa prima edizione ci saranno, infatti, lo sceneggiatore Massimo Gaudioso, vincitore di recente del David di Donatello per la migliore sceneggiatura con il film Dogman (2018) di Matteo Garrone con il quale ha firmato diversi altri lavori come Reality (2012), Primo amore (2004), L’imbalsamatore (2002) e penna autorevole di moltissimi successi del grande e del piccolo schermo; il direttore della fotografia Massimo Schiavon impegnato, tra i diversi lavori, anche nei film di Maccio Capatonda, Enrico Lando e Francesco Mandelli e il produttore Roberto Gambacorta della Rio Film, vincitore per due volte del David di Donatello per i cortometraggi, che ascolterà e valuterà in diretta i pitch delle classi finaliste.
Tra le proiezioni in programma, invece, assisteremo al film Due piccoli italiani (2018) opera prima di Paolo Sassanelli, ospite assieme all’attrice Marit Nissen; o ancora Anija-La nave (2012), documentario sull’immigrazione albanese alla presenza del regista Roland Sejko che, con questo film, ha vinto il David di Donatello.
A tutto questo si legherà lo spettacolo teatrale Itaca per sempre, nato dall’omonima opera dello scrittore Luigi Malerba a cura dell’Associazione Culturale Trento Spettacoli di Daniele Filosi.
Una quattro giorni che vuole essere ricca di suggestioni e stimoli e che mira a riportare l’arte e la cultura al centro del dibattito scolastico e non, indagando con ogni mezzo possibile la sfera dell’alterità in quanto meta inesplorata e terreno fertile dal quale attingere ispirazioni e molteplici punti di vista.
Per conoscere il programma completo dell’evento e tutti gli altri ospiti presenti, invitiamo a scoprire gli aggiornamenti sul sito www.altrovefest.it e a seguire le pagine social ufficiali.

Fonte: SassiLive – Read More