L’unione fa la forza a difesa di quel ‘’made in Italy’’, tanto bistrattato, che deve fare i conti con le ‘’infiltrazioni’’ di mercato, fatte di concorrenza sleale, dosaggi e compensazioni tollerati, provenienze dubbie, con costi e profitti che prendono la strada dell’estero. Ma quei prodotti arrivano su banchi e scaffale soprattutto della grande distribuzione. Così […]

Fonte: Giornalemio.it – Read More