Mercoledì 20 e giovedì 21 marzo nell’Istituto Comprensivo di Miglionico è in programma la prima edizione del Festival della Letteratura per l’Infanzia e l’Adolescenza, organizzato con il patrocinio del Dipartimento di Scienze Umane dell’Università degli Studi della Basilicata e delle Amministrazioni Comunali di Miglionico, Grottole e Pomarico.

All’interno dei tre plessi, Miglionico, Grottole e Pomarico, che fanno capo all’Istituto Comprensivo, per tutta la durata del Festival, saranno realizzate Officine Letterarie, attività laboratoriali organizzate dagli insegnanti dei tre ordini di scuola, Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado, su racconti, testi e storie, per valorizzare il significato della lettura e della scrittura, la loro portata sociale, educativa, etica e umana. Saranno coinvolte nella lettura di storie figure interne ed esterne alla scuola, ex insegnanti e volontari.

Il Festival accoglie alcuni autori e professionisti vicini al mondo della letteratura per l’Infanzia e l’Adolescenza. Incontreranno alunni e docenti per sviluppare particolari tematiche.

Il 20 Marzo, la scrittrice Ornella Della Libera, autrice di “13 casi per un’agente speciale” e di “Crudo”, incontrerà gli alunni della Secondaria di Grottole e Miglionico all’interno dell’Auditorium del Castello del Malconsiglio, per poi accogliere genitori e a chiunque abbia interesse a prendere parte all’evento. L’incontro è organizzato in collaborazione con la Libreria Di Giulio di Matera.

Contemporaneamente, nel plesso di Pomarico, saranno realizzate attività di animazione alla lettura a cura del Bibliomotocarro del Maestro Antonio La Cava, con gli alunni della Primaria e dell’Infanzia, e letture condivise nel’ambito del progetto Ambasciatori di letteratura, sul tema “Diverso da chi?”, con la collaborazione della Libreria 365 Storie di Matera che incontrerà le ultime classi della Primaria e le classi della Secondaria.

Nel pomeriggio, i bambini ed i genitori del plesso Infanzia di Grottole, incontreranno i volontari dell’Associazione Natiperleggere.

Giovedì 21 Marzo, il professore e scrittore Onofrio Arpino incontrerà gli alunni delle classi quarta e quinta della Primaria di Miglionico, per realizzare attività sulla punteggiatura ispirate al suo libro “L’edicola delle fiabe”, mentre gli alunni della classe terza Primaria di Miglionico saranno impegnati in un’intervista a Domenica Maiorino, autrice del libro “In viaggio con le Mamitas. Alla scoperta delle piante officinali”, realizzato con le illustrazioni di Rosita Uricchio.

L’infanzia di Miglionico, in collaborazione con “Il Paese dei Balocchi” di Rosa Materdomini, realizzerà attività ludiche e creative sulla base di letture sul tema dell’inclusione, dell’amicizia e della pace.

La Secondaria di Miglionico, nel frattempo, svolgerà un laboratorio di drammatizzazione e body percussion su poesie onomatopeiche mentre quella di Pomarico, unitamente alle classi della Primaria dello stesso plesso, incontrerà la Dott.ssa Maria Murante, la psicologa Maria Lacentra, l’assistente sociale Mario Eustazio e l’ambasciatore UNICEF Siradio Bah, ospite della Comunità MSNA del Comune di Ferrandina, per approfondire la tematica “Diverso da chi?”.

Giovedì 21, nel plesso di Grottole, l’antropologo Giuseppe Melillo, incontrerà gli alunni della Primaria e della Secondaria sul tema “Fiabe di donne: un viaggio tra letteratura e storia”.

Nel primo pomeriggio, l’ex insegnante e scrittrice Fausta Losquadro, autrice del libro “I racconti del Senza” realizzerà un laboratorio di lettura e scrittura emozionale e creativa con gli alunni delle classi prima e seconda Primaria del plesso di Miglionico.

Concluderà il Festival l’intervento “Libri speciali per tutti” della professoressa Michelina D’Alessio, docente associato di storia della Pedagogia e di Letteratura per l’Infanzia dell’UNIBAS; l’incontro è rivolto ai docenti dell’Istituto Comprensivo, ma è aperto a tutti gli interessati. Si terrà all’interno dell’Auditorium del Castello del Malconsiglio di Miglionico.

La manifestazione, promossa dalla Dirigente Scolastica Alma Tigre, è stata volutamente organizzata in due giornate simboliche: la prima, quella del 20 Marzo, è la data nella quale l’Onu ha scelto di celebrare la Giornata Internazionale della Felicità, in concomitanza con l’equinozio di Primavera, simbolicamente “’inizio del rifiorire della vita”; la seconda, 21 Marzo, celebra, invece, la Giornata Mondiale della Poesia, introdotta nel 1999 “ con l’obiettivo di promuovere la lettura, la scrittura, la pubblicazione e l’insegnamento della poesia in tutto il mondo”.

La scuola fiorisce, con e grazie ai libri, ai racconti, alle poesie e alle emozioni che essi sono in grado di generare. La scuola coltiva la felicità, il benessere interiore, raccontandola, ricercandola ed esprimendola con la voce, con le mani e con ogni strumento disponibile. L’Infanzia e l’Adolescenza sono fasi significative della vita di ognuno di noi, nelle quali si originano sicurezze, modi di pensare e di leggere la realtà: è importante accompagnarle con le giuste “chiavi di lettura”, riempirle di contenuti morali e riflessioni significative, condividendoli in un clima di felicità e di poesia.

Intervento Dirigente Scolastica: “Abbiamo scelto di promuovere questo festival per valorizzare ulteriormente la collina materana come terra non solo di bellezza paesaggistica, ma anche di bellezza culturale, spazio fisico che ben si presta a coltivare il pensiero e prestare argomenti alla letteratura. Miglionico, Grottole e Pomarico fanno da cornice alla diga di San Giuliano e sullo sfondo si vede la splendida Matera. La collina materana è naturalmente spazio metropolitano che moltiplica le opportunità di crescita del territorio, consentendo di allargare lo spazio culturale e storico di Matera, esplosa dopo essere stata Capitale della Cultura nel 2019. Matera costituisce in questo territorio la testa di ponte per rilanciare tutta a collina. E la collina risponde facendosi anfiteatro, scenario ideale dove ospitare letteratura, poesia, arte e offre l’opportunità ai suoi abitanti e ai visitatori di crescere, di guardare al futuro, mostrando possibilità per restare, per tornare, per progettare un domani. Il prossimo appuntamento è per la prima settimana di Giugno con la prima edizione del “Festival della scienza-

L’armonia dell’universo”, in cui ancora una volta sarà l’arte, la musica in particolare, a mostrarci come le leggi della fisica che reggono l’Universo seguono una partitura fatta di regole e si poesia”.


L’articolo 1^ edizione Festival della Letteratura per l’Infanzia e l’Adolescenza all’Istituto Comprensivo di Miglionico proviene da SassiLive.

Fonte: SassiLive – Read More